Atletica, sorpresa della Libertas ai campionati italiani Allievi. Caporusso argento nei 200 metri

Terzo anche nei 100 (anche se un po’ deluso): è qualificato agli Europei under 18

10 luglio 2024
Caporusso argento nei 200 metri

Caporusso argento nei 200 metri

Doppia medaglia per la Libertas Atletica Forlì ai campionati italiani Allievi tenuti a Molfetta, nell’avveniristico impianto che un anno fa aveva ospitato gli Assoluti. Doppia medaglia – argento e bronzo – per il velocista Fabrizio Caporusso (foto). Gli Italiani Allievi valevano anche come ultima gara di selezione per gli imminenti Campionati Europei Under 18 di Banská Bystrica, in Slovacchia (18-21 luglio): visti i risultati la Libertas Forlì sarà rappresentata da Fabrizio Caporusso nei 200 metri e da Elisa Cortesi nel giavellotto.

Caporusso ha corso un po’ al di sotto del suo recente personale (10’’48) nei 100 metri – se l’avesse anche solo eguagliato avrebbe vinto – mentre si è superato letteralmente nei 200, ottenendo il personale in una gara in cui il vincitore Diego Nappi ha battuto il primato italiano di categoria che apparteneva a Filippo Tortu. Il portacolori della Libertas ha vinto la prima delle sei batterie dei 100 in 10’’70, ma nella finale ha peggiorato la prestazione (10”76), dovendosi accontentarsi del 3º posto alle spalle del milanese Daniele Inzioli (10’’49) e il romano Valerio Mazzilli (10’’72). Il capolavoro, però, sono stati i 200 metri: accreditato del terzo tempo stagionale (21’’60), lo ha sfiorato vincendo la quarta batteria (21’’65). In finale uno stratosferico 21’’39 alle spalle di Nappi (Porto Torres, 20’’79). "È stato un campionato strano – spiega – perché il mio obiettivo era un buon piazzamento nei 100 metri, nei quali comunque ho conquistato il bronzo, ma alla fine la soddisfazione più grande è venuta dai 200 metri con un gran tempo che mi ha consentito di vincere un’insperata medaglia d’argento e di partecipare ai prossimi Europei".

Elisa Cortesi, forte del suo 48,86 metri era la grande favorita nel lancio del giavellotto ma il vento l’ha portata a chiudere con 42,05 metri, 5ª nella gara vinta dalla vicentina Castillo con 46,07 metri. Sempre nel giavellotto, ma maschile, Luca Franco 13º con 49,42 metri e Andrea Bartolini 19º con 46,51 metri. Lo stesso Bartolini è 10º nel disco con 43,89 metri. Gabriele Perugini (classe 2008) accreditato dell’11º tempo (8’46’’92), si piazza 33º nei 3.000 metri in 9’06’’92.

u. b.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su