BASKET GIOVANILE. L’Under 15 dell’Use sfiora l’accesso ai quarti di finale ai campionati nazionali

L'Under 15 Elite dell'Use ha ottenuto due vittorie ma ha mancato l'accesso ai quarti alle finali nazionali, chiudendo nono. Dopo la sconfitta con Cantù, hanno battuto Virtus Bologna e Treviso ma ceduto contro Ancona. Coach Elmi sottolinea la buona prestazione tecnica e il cuore mostrato, ma ammette la mancanza di energie cruciali contro Ancona.

14 giugno 2024
L’Under 15 dell’Use sfiora l’accesso ai quarti di finale ai campionati nazionali

L’Under 15 dell’Use sfiora l’accesso ai quarti di finale ai campionati nazionali

Due vittorie contro realtà ben più strutturate e accesso ai quarti sfumato per poco. La trasferta laziale ad Anagni dell’Under 15 Elite dell’Use per le finali nazionali di categoria è stata senza dubbio una bella esperienza per i giovani biancorossi che alla fine hanno chiuso noni. Dopo aver ceduto 87-69 all’esordio contro Cantù, i ragazzi di Davide Elmi, Francesco Mazzoni e Giulio Vercesi (il preparatore fisico è Andrea Landi) hanno poi battuto 68-58 la Virtus Bologna e 76-72 Treviso, arrendendosi invece 58-68 nello spareggio per i quarti contro Ancona. "Nella prima partita – ricorda coach Elmi – abbiamo sofferto la fisicità dei lombardi che ci hanno raddoppiato a tutto campo, senza considerare che abbiamo pagato anche un po’ di emozione. Il giorno dopo avevamo di fronte la Virtus Bologna e abbiamo giocato la partita tecnicamente migliore in assoluto non solo delle finali ma dell’intera stagione. Sia difensivamente che in attacco siamo stati perfetti. Quella contro Treviso poi è stata la gara emotivamente più difficile. Abbiamo iniziato con alcuni errori difensivi ma, dopo una gara sofferta, nel finale siamo rientrati da meno 6 ribaltando il punteggio in due minuti". "Contro Ancona eravamo senza energie – conclude Elmi – mentre loro sono arrivati più riposati. Siamo scesi anche a meno 23 e a quel punto, col solito cuore, siamo tornati a meno 2. Nel finale sono mancate le energie e ai quarti è andata Ancona. Resta un po’ di rammarico, perché sulla carta potevamo anche essere migliori dei marchigiani, ma sono mancate proprio le forze per l’ultimo guizzo".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su