Basket: serie "B" maschile. Bcl ad Arezzo contro i... fantasmi

Biancorossi vogliono rompere il tabù delle sconfitte con il team Amen. Sociale: l’adesione al progetto "Prisma"

19 novembre 2023
Basket: serie "B" maschile. Bcl ad Arezzo contro i... fantasmi

Basket: serie "B" maschile. Bcl ad Arezzo contro i... fantasmi

Tre gare che resteranno nella stori. A rovescio, però. Tre sconfitte a fil di sirena e tutte simili, due addirittura identiche, con ultimo tiro vincente degli avversari. Arezzo evoca, il per il Basketball Club Lucca, ricordi nefasti, sportivamente parlando. E, stasera, alle ore 18, al palasport "Mario Agata" di via Golgi (arbitri Forte di Siena e Pedini di Perugia), le due franchigie si ritrovano in "B" interregionale e ci sarà da soffrire per i biancorossi. Amen, giocando sul nome della compagine aretina.

Tecnicamente è la sfida tra il terzo peggior attacco, quello orafo, contro la terza peggior difesa, quella lucchese. Match delicato, in un campionato dalla classifica corta: sono solo quattro i punti di differenza tra la prima in classifica e il Bcl che si trova in settima posizione, con 8 punti e la partita con Arezzo vale molto.

Tra vertice e coda. La squadra di coach Evangelisti, anche se posizionata a 6 punti, è pur sempre temibile, specialmente quando gioca in casa. Un vantaggio per Barsanti e compagni è rappresentato dal fatto che, tra gli avversari, mancherà il cecchino Fornara.

Il coach biancorosso Olivieri la vede così. "Un altro scontro diretto – afferma – che avrà un peso specifico fondamentale sulla classifica di entrambe. Arezzo è una squadra molto ben allenata e gioca un basket di alto livello. Ha avuto vittorie importanti, vedi Virtus Siena e giocato alla pari con tutte. Sarà fondamentale, per noi, contenere il loro gioco, fatto molto di campo aperto e di pick and roll nella metà campo offensiva. Gli allenamenti che abbiamo fatto in settimana sono stati soddisfacenti e i ragazzi hanno voglia di fare bene".

Nel frattempo, venerdì scorso, Bcl ha partecipato al progetto Prisma, alla palestra di San Concordio. Un’iniziativa sintetizzata dall’acronimo "Percorsi di inclusione sociale, mediazione ed aggregazione territoriale", presentata in questi giorni presso la sala conferenze dell’UST di Lucca e Massa Carrara, in piazza Guidiccioni.

A tesserne le fila è la Prefettura di Lucca che, con il progetto "Prisma", finanziato dal Ministero tramite il programma Famo (Fondo asilo migrazione e integrazione), ha l’intento di creare sul nostro territorio una rete per realizzare nuovi percorsi di accoglienza e integrazione. Un progetto al quale hanno aderito come partner la Scuola "Sant’Anna" di Pisa, l’Isi "Carlo Piaggia" di Viareggio, l’Ufficio scolastico territoriale di Lucca e Massa Carrara, l’Istituto comprensivo "Ungaretti" e il Comune di Lucca.

Il Basketball Club Lucca ha accolto con entusiasmo l’invito da parte dell’Ufficio scolastico a dare il proprio contributo. Il primo passo è stato quello di realizzare un evento sportivo alla palestra di San Concordio, al quale hanno partecipato, con i loro rappresentanti, tutte le istituzioni e i ragazzi non si sono risparmiati.

Massimo Stefanini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su