Blacks, prova di forza con Lumezzane. La vittoria garantisce il sesto posto

Basket serie B Faenza, grazie a Poggi, allunga nel terzo quarto. Aromando domina sotto i tabelloni

16 novembre 2023
Blacks, prova di forza con Lumezzane. La vittoria garantisce il sesto posto

Blacks, prova di forza con Lumezzane. La vittoria garantisce il sesto posto

Blacks Faenza

83

LuxArm Lumezzane

63

BLACKS FAENZA: Galassi 10, Papa 10, Siberna 10, Vico 10, Naccari, Poggi 11, Ballarin, Petrucci 4, Aromando 21, Tomasini ne, Lanza, Pastore 7. All.: Garelli

LUXARM LUMEZZANE: Maresca ne, Niemi 15, Cecchi 9, Leone ne, Arrighini 2, Mastrangelo 8, Di Meco 5, Deminicis 6, Becchetti, Salvinelli ne, Minoli 5, Spizzichini 13. All.: Saputo

Arbitri: Giovagnini - Mamone

Note. Parziali: 17-17; 38-35; 62-49. Tiri da 2: FA: 2038, LU: 1535; Tiri da 3: FA: 927, LU: 619; Tiri liberi: FA: 1619, LU: 1517; Rimbalzi: FA: 40, LU: 31.

Con un ottimo terzo quarto i Blacks superano una coriacea Lumezzane, balzando al sesto posto in classifica insieme a Jesi. I lombardi reggono l’urto per tutto il primo tempo poi crollano sotto i colpi di una Faenza che mostra un grande gioco corale mandando ben 6 giocatori in doppia cifra. Da sottolineare i 7 assist di Vico e la grande prova di Aromando autore di 21 punti con 14 rimbalzi e 9 falli subito. I Blacks entrano in campo concentrati, ma in fase offensiva non sono in grande spolvero. Lumezzane mostra invece molta aggressività e così nasce una partita dove a prevalere sono le difese. Garelli lancia in quintetto Petrucci da ala grande, e il capitano è grande protagonista a rimbalzo insieme a Poggi.

Il problema è in attacco, perché ci si mette anche la sfortuna (leggasi canestri ‘sputati’ dal ferro che sembrano già realizzati) a rovinare la serata. I lombardi svolgono il loro compito con attenzione non risentendo delle assenze di Vecerina, Biancotto, Mastrangelo e Leone, soffrendo però l’ingresso di Aromando che spadroneggia sotto il tabellone. Il primo quarto termina 17-17 poi i Blacks in tre occasioni a piazzare l’allungo, ma ogni volta che toccano 4-5 punti di vantaggio, Lumezzane ritorna sotto. Faenza allora gioca d’astuzia, guadagnandosi tiri liberi e caricando di falli gli avversari, chiudendo all’intervallo avanti 38-35 con ben 14 punti segnati dalla lunetta.

Al rientro in campo Vico si veste da direttore d’orchestra e i Blacks suonano una dolcissima sinfonia. Cinque suoi punti e 3 assist fanno schizzare i Raggisolaris sul 50-39 con Poggi, autore di un grandissimo terzo quarto, che ne approfitta segnando molti canestri. La difesa faentina diventa sempre più aggressiva e non lascia scampo a Lumezzane che inizia anche demoralizzarsi non rientrando più in partita. I Blacks possono così gestire il vantaggio che tocca anche i 22 punti di scarto. Classifica: Ruvo di Puglia 16; San Vendemiano e Roseto 14; San Severo e Fabriano 12; Faenza e Jesi 10; Chieti (-1) 9; Padova*, Andrea Costa Imola e Mestre 8; Lumezzane*, Virtus Imola, Ravenna e Bisceglie 6; Taranto e Vicenza 4. * una gara in meno

Luca Del Favero

Continua a leggere tutte le notizie di sport su