Cesena Basket sorride e supera la capolista

I ragazzi di Vandelli battono 72-70 la Granarolo. Impresa che non riesce alla Virtus sconfitta al supplementare da Castel San Pietro

di LUCA RAVAGLIA -
7 novembre 2023
Cesena Basket sorride e supera la capolista

Cesena Basket sorride e supera la capolista

La Fse Nuova Virtus Cesena sfiora la grande impresa, mettendo alle corde la Magika Castel San Pietro, capolista imbattuta del girone di serie B di basket femminile, ma purtroppo alla fine torna negli spogliatoi a mani vuote, sconfitta 61-65 dopo un tempo supplementare e al termine di una gara che avrebbe potuto vincere e che era riuscita a controllare vino a 6 secondi dalla fine dei 40 minuti regolamentari.

Ma, si sa, nel basket 6 secondi durano una vita e in una vita può succedere di tutto. Anche compromettere una gara che pareva essere in cassaforte. Il bicchiere mezzo pieno parla in ogni caso di una squadra che, partita in sordina e con molte difficoltà, sta dimostrando sempre più di potersi giocare la vittoria contro tutte le avversarie del raggruppamento, lasciando sicuramente ben sperare per il prossimo futuro.

La gara. Partenza arrembante per Cesena che con difesa attenta (Bianconi alza un muro in area) e tanta corsa (Andrenacci, Battistini e Clementi) sorprende la squadra ospite volando sul 20-6 alla fine del primo quarto. Da questo punto in avanti però comincia una lenta ma inesorabile rimonta da parte della Magika Castel San Pietro che comincia a rosicchiare punto su punto. Nell’ultimo periodo, quando la squadra cesenate sembra aver esaurito le soluzioni offensive, è la solita Andrenacci (27 punti e 19 rimbalzi: nettamente la migliore in campo) a farsi carico sia dell’attacco, sia della difesa. E’ sua, dalla lunetta, la firma del +4 a 35 secondi dalla fine. Castel San Pietro risponde con una tripla, Andrenacci rilancia con 22 ai liberi e solo 6 secondi rimasti sul cronometro, che bastano però alle emiliane per pareggiare da dietro l’arco (57-57) e andare a prendersi la vittoria al supplementare. Alle ragazze di coach Chiadaini resta il rammarico di una gara eccellente ma dal finale molto amaro.

In ambito maschile sorride invece la Cesena Basket 2005, che nel campionato di Divisione Regionale 1 riesce a fermare la capolista Granarolo Bologna 72-70 (17-17, 31-36, 50-53) tra le mura amiche del Palaippo, conquistando punti preziosi sia per la classifica (ora i biancazzurri sono a quota 4) sia per il morale della squadra di coach Vandelli. La gara, tutta all’insegna dell’equilibrio, viene decisa da Panzavolta dalla lunetta a 3 secondi dalla sirena: il suo 22 vale il 72-67 che Granarolo può solo limare sul filo della sirena.

La pallacanestro cesenate ha in ogni caso vissuto un terribile fine settimana, segnato dalla scomparsa a 72 anni di Renzo Pollini, storico coach che negli anni Novanta contribuì a crescere tanti atleti. Tra loro pure Francesco Foiera, che da Cesena è arrivato fino alla serie A e alla nazionale, anche grazie al prezioso contributo proprio di Pollini. Fu proprio lui ad affibbiargli il soprannome ‘Charlie’ che lo ha accompagnato per tutta la carriera. Tanti suoi ex atleti in queste ore lo hanno ricordato, commossi.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su