Ferrara Basket verso il debutto. Domenica al palasport con Piadena. Ma Porfilio e Mujakovic sono out

Due assenze pesanti per Furlani, che si augura che l’esterno reggiano non debba andare sotto i ferri. Dalla visita programmata in questi giorni dipenderà anche un eventuale ricorso al mercato di riparazione.

25 settembre 2023
Domenica al palasport con Piadena. Ma Porfilio e Mujakovic sono out

Domenica al palasport con Piadena. Ma Porfilio e Mujakovic sono out

Ferrara attende novità positive dal ginocchio destro di Carlo Porfilio, che già in giornata – mentre siamo entrati nella settimana che porta all’esordio in campionato contro Piadena – potrebbe sottoporsi alla visita specialistica al menisco dopo che la risonanza di venerdì scorso aveva ravvisato la rottura del corno meniscale. La guardia ex Biella e Chiusi, uno dei colpi di mercato estivi del diesse Pulidori, si è infortunata nella seduta di allenamento di martedì scorso, ed ha assistito all’amichevole di San Lazzaro contro Bologna Basket in stampelle, nonostante il ginocchio non si sia gonfiato particolarmente. La risonanza ha evidenziato una lesione al corno del menisco, ma il giocatore non parrebbe propenso ad operarsi, e starebbe pensando a una terapia conservativa che gli possa permettere di giocare senza andare sotto i ferri.

La visita specialistica presso un ortopedico di fiducia potrà dissipare i dubbi, ma intanto Ferrara (che ha completamente recuperato Marchini) è costretta ad approcciare all’esordio ufficiale senza due rotazioni negli esterni, visto che oltre a Porfilio anche il lungodegente Mujakovic continua ad essere ai box a causa di guai cronici alla spalla. Non un bel viatico in vista del via al campionato, soprattutto se si pensa che la truppa di Furlani si troverà ad affrontare due trasferte impegnative una dietro l’altra, l’8 ottobre contro Bologna Basket e il 15 contro Cesena, e al momento non ci sono certezze sul recupero dei due infortunati.

Nel frattempo, oggi pomeriggio parte l’ultima settimana di campagna abbonamenti, vicina a scollinare quota 200 tessere sottoscritte. La società del patron Maiarelli svelerà nei prossimi giorni alcune iniziative per agevolare l’ingresso dei più giovani, coinvolgendo anche le altre realtà del territorio.

Jacopo Cavallini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su