Le pagelle. Johnson lotta, Scarponi parte bene. Serata no per Grande e Masciadri

Grande prova di squadra di RivieraBanca, che però non basta per vincere: Johnson segna 16 punti e 16 rimbalzi, Scarponi inizia bene ma poi si spegne, Simioni e Tassinari giocano relativamente meno, Masciadri lontano dal vero sé. Tomassini segna il pari ma non riesce a impedire la rimonta di Cividale.

5 novembre 2023
Johnson lotta, Scarponi parte bene. Serata no per Grande e Masciadri

Johnson lotta, Scarponi parte bene. Serata no per Grande e Masciadri

Grande 4,5. 35 minuti con 3 punti, 4 assist e 5 tiri. Stop. L’equivoco su cosa possa e debba essere rimane, ma di sicuro qualche iniziativa in più va messa sul piatto.

Marks 6. Va al contrario rispetto ai compagni, ma in questo caso non è un segnale negativo. Quasi assente in un primo tempo perfetto della squadra. Presentissimo nel secondo, quando segna i 13 punti che mantengono in linea di galleggiamento RivieraBanca. Si guadagna un fallo cruciale per mandare la gara all’overtime e mette i due liberi a 4 decimi dalla sirena. Commette il quinto fallo in pieno supplementare. Fischiata almeno curiosa.

Scarponi 6,5. L’inizio è fantastico in attacco e anche in difesa su Redivo. Poi si spegne un po’ e non segna più, ma gioca relativamente meno degli altri e la sua prova risulta ampiamente sufficiente.

Johnson 6,5. Si può obiettare poco a chi ti confeziona una gara da 16 punti e 16 rimbalzi, con due triple eroiche nell’overtime quando la spia della benzina segnava già ampiamente la riserva. L’unico appunto è lo zero alla voce punti nell’intero secondo tempo, appendice esclusa. Dopo la doppia cifra del primo, poche e inefficaci le iniziative. Poi risorge, ma non basta.

Simioni 6. Molto più dentro la gara rispetto all’inizio della stagione, ma ancora una volta i falli ne condizionano l’utilizzo. Soprattutto il quarto, sul 52-59, era evitabilissimo. Sarà un caso ma lì comincia la rimonta della Gesteco.

Tassinari 5,5. Poche, questa volta, le iniziative in attacco. In compenso molto bene dal punto di vista della distribuzione di palloni invitanti (4 assist in 15 minuti). Di sicuro anche lui può fare di più.

Anumba 5. Per una volta difensivamente non ne azzecca molte. Non nell’impegno e nell’energia, quelle ci sono sempre, ma nelle scelte e nel comportamento su giocatori differenti. Questa volta in attacco non è un fattore, ma ogni tanto ci sta. Non può certo essere lui l’hombre del partido.

Masciadri 5. Lontano, lontanissimo, dal vero Masciadri. Solo 8 minuti in campo per un giocatore che serve come il pane a questa squadra ma che al momento non è lo stesso del pre-infortunio.

Tomassini 5. Primo tempo di qualità altissima, secondo in cui non ne azzecca mezza e supplementare in cui trova il primo pari con uno dei suoi canestri. In generale è in una serata storta e non riesce a impedire la rimonta di Cividale.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su