"Non sarà facile giocare nello stadio della Spal"

Il Pontedera oggi in campo consapevole di trovare una big che ancora non è sbocciata. Canzi: "Non dovrebbe stare lì in classifica"

12 novembre 2023
"Non sarà facile giocare nello stadio della Spal"

"Non sarà facile giocare nello stadio della Spal"

Mai fidarsi di un animale ferito. Soprattutto se ha la potenza per rialzarsi e tornare a graffiare. Perché a questo assomiglia un po’ la Spal, avversario cui va a far visita il Pontedera e la più attardata in classifica tra le "cinque sorelle" che avrebbero dovuto monopolizzare il campionato – se non altro per il loro blasone - insieme a Cesena, Pescara, Perugia ed Entella. I ferraresi, scesi dalla Serie A nel 2020 e dalla B a maggio scorso, sono infatti a cavallo della zona retrocessione, con 5 punti in meno degli uomini di Canzi (12 contro 17), che sulla gara odierna, 13a di andata e sfida diretta numero 9 (mai un pari) con 3 vittorie per i granata - una soltanto al Paolo Mazza con un 3-0 nella gara di apertura della stagione 2014-15 firmato da Grassi, Settembrini e Madrigali – si è espresso così: "Affrontiamo una squadra che ha grandissimi nomi e che non dovrebbe stare lì in classifica. Quando noi cerchiamo le squadre da lasciarci dietro, la Spal non è certo tra quelle da mettere nell’elenco. Quindi domani (oggi, ndr) dobbiamo stare attenti a non farci schiacciare in uno stadio che ha una delle curve più belle dell’intera Serie C. Per noi non sarà una situazione ambientale semplice dalla quale però non dovremo farci condizionare". A questo appuntamento il Pontedera arriva dal successo di Novara in Coppa, che va ad allungare la striscia positiva di risultati positivi infilata dopo il tracollo col Pineto e arrivata a 6 gare (4 vittorie, di cui 3 di fila, e 2 pareggi) grazie alla quale i granata sono settimi in classifica.

"La vittoria in Coppa – ha concluso Canzi – ci ha dato l’entusiasmo e lo spirito giusto per andare avanti anche in campionato, oltre ad avermi dato conferma di avere a disposizione più giocatori anche sotto il, profilo mentale". Detto che ieri pomeriggio Giovani Catanese è stato premiato con un televisore Samsung Lcd da 55 pollici 70-90 led dall’azienda Brico Io di Pontedera che lo ha eletto miglior calciatore granata, stamani partono con la squadra anche i due giocatori assenti contro la Juve Ng (resta ai box solo Cerretti), ossia l’infortunato Nicastro, il cui utilizzo fin dall’inizio però sembra poco probabile, e Guidi, ristabilitosi da un attacco influenzale. Pare invece certo il rinvio della gara casalinga di domenica prossima, 19 novembre, contro il Pescara, che ha più di tre calciatori convocati con le varie nazionali. Stasera inizio alle 20,45, arbitra Drigo di Portogruaro. Probabili formazioni: Spal (3-5-2): Alfonso; Bruscagin, Valentini, Tripaldelli; Rao, Collodel, Bertini, Contiliano, Celia; Antenucci, Maistro. Pontedera (3-4-2-1): Stancampiano; Espeche, Martinelli, Guidi; Perretta, Ignacchiti, Catanese, Angori; Benedetti, Ianesi; Selleri.

Stefano Lemmi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su