Parla coach Ghizzinardi: nelle ultime tre sfide altrettante vittorie con uno scarto medio di 20 punti. Jesi al top, la squadra è su di giri:: "Puntiamo ad andare avanti così»

La squadra di Jesi ha invertito la tendenza dopo un inizio difficile, vincendo 4 partite consecutive. Marcello Ghizzinardi, coach leoncello, sottolinea come l'obiettivo sia migliorare ulteriormente. Sabato a Ozzano, Jesi affronterà una squadra in fiducia. Sarà una partita dura, ma la squadra è pronta a giocarsela.

14 novembre 2023
Jesi al top, la squadra è su di giri:: "Puntiamo ad andare avanti così"

Jesi al top, la squadra è su di giri:: "Puntiamo ad andare avanti così"

A ruota libera a tutta discesa dopo gli affanni della partenza in salita. Quarta vittoria di fila dopo l’iniziale 1-4 nel computo vittoriesconfitte, per la serie ‘io l’avevo detto ’ non si può dire che non sia stato buon profeta, Marcello Ghizzinardi. "Abbiamo pagato pedaggio contro le big, ormai è andata – conferma il coach leoncello –. Poi siamo stati bravi a invertire la tendenza, a questo punto forse anche meglio di quanti fossero gli auspici della vigilia". Tre vittorie consecutive con uno scarto medio di venti punti, difficile trovare difetti ammesso che qualcuno riesca a giocarla, la partita perfetta. "Domenica abbiamo rischiato di far rientrare in partita una squadra pericolosa come San Severo che altre volte aveva saputo fare rimonte simili. Subire pesanti parziali quest’anno capitava spesso a inizio gara, contro l’Allianz dopo il riposo di metà partita: siamo rientrati un pò morbidi, abbiamo concesso canestri facili non usando i falli a disposizione: è uno dei tanti aspetti su cui dobbiamo migliorare, stiamo lavorando al completo solo da venti giorni ci sono margini per farlo".

Parlare di rinforzi dopo una serie di convincenti prestazioni di squadra appare quantomeno fuori luogo. "Finora abbiamo dimostrato di essere ben attrezzati sia sotto l’aspetto della qualità che della quantità con tanti giocatori che possono giocare in più ruoli, se non succedono cose impensabili, nulla vieta che si possa andare avanti così", prosegue il coach. Sabato a Ozzano (palla a due alle 20.30, ndr), campo tabù dove Jesi non ha mai vinto, vi aspetteranno col fucile puntato. "Vengono da due vittorie consecutive. Sono in gas e in fiducia, sarebbe stato meglio se li avessimo incontrati prima ma tant’è. Ozzano non è il Real Madrid, il palazzetto non è il Santiago Bernabeu, sarà dura ma ce la giocheremo".

Gianni Angelucci

Continua a leggere tutte le notizie di sport su