Sella spareggia a Orzinuovi: "Ora lottiamo per salvarci"

Coach Mecacci invoca realismo: "Bisogna accettare che Cento adesso è una squadra che deve pensare a tirarsi fuori dalla bassa classifica".

18 novembre 2023
Sella spareggia a Orzinuovi: "Ora lottiamo per salvarci"

Sella spareggia a Orzinuovi: "Ora lottiamo per salvarci"

La carica di Mecacci per uscire da un periodo complicato. La strada che porta ad Orzinuovi è in salita (palla a due domani al PalaBertocchi ore 18) dopo le sconfitte contro Nardò e Fortitudo, ma anche nei momenti difficili questa Sella ha dimostrato di essere squadra. "Bisogna lavorare: l’unica medicina è accettare le nostre problematiche e provare a migliorarle attraverso l’allenamento – commenta il tecnico della Benedetto –. Non è una scusa, ma mi sembra anche giusto sottolineare che da quando ci sono io qui a Cento, a parte credo nella prima stagione in Serie B, non ci sono state annate senza infortuni che ci hanno costretto a modificare l’assetto della squadra. Quest’anno è capitato prima a Bocevski e poi a Benvenuti, quest’ultimo prontamente rimpiazzato da Ladurner, che sicuramente ci permette di non perdere fisicità nel quintetto. Max necessita di inserirsi coi giusti tempi, ma noi dobbiamo essere bravi ad aiutarlo, perché è un giocatore con caratteristiche completamente diverse da quelle di Lorenzo".

Allenamenti a singhiozzo e un calendario fitto di impegni importanti in questo mese di novembre, a fare da contorno alla sfida di domani, cruciale per il cammino dei biancorossi, considerati anche i soli due punti in classifica che separano le due squadre. "Purtroppo, sono due settimane che ci alleniamo a pizzichi e bocconi, oltre a non avere il quarto lungo (Bocevski), infatti, abbiamo perso anche alcuni aggregati, e quindi in questo momento stiamo cercando di fare di necessità virtù: non è una scusante, semplicemente una cosa che va presa così com’è. Tutto questo, all’alba di una partita molto molto importante contro Orzinuovi in trasferta, uno scontro diretto determinante per il nostro campionato. Bisogna accettare che Cento, adesso, è una squadra che deve pensare più a tirarsi fuori dalle situazioni di bassa classifica che a guardare le zone più alte".

Concedere il meno possibile agli esterni Zugno e Mayfield, con la massima attenzione per tutti i 40 minuti. Di fronte, la Sella ritroverà anche gli ex Gasparin e Leonzio. "Dovremo giocare un match di grande attenzione, contro un’avversaria che in questa stagione hanno giocato tutte le partite con grande serietà. Bisognerà limitare le loro armi principali, Zugno, che sta giocando un campionato a dei livelli molto alti, e ovviamente Mayfield. Ma anche ex importanti come Gasparin e Leonzio, che ci conoscono molto bene. Ripeto, la nostra attenzione dovrà essere massima. Da Ladurner mi aspetto la stessa voglia che ha messo in campo a Bologna. È alla prima esperienza vera fuori da casa e ha grande entusiasmo, ma non scordiamo che abbiamo sostituito un giocatore del ‘95 con uno del 2001, e che quindi non può avere la stessa esperienza di Benvenuti. Max è comunque un giocatore destinato a migliorare, lavora molto seriamente, speriamo ci dia una mano".

Giovanni Poggi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su