Serie B, palla a due alle 18. Fabriano sfida Chieti all’insegna degli ex

Ristopro Fabriano affronta oggi pomeriggio la Lux Chieti dell'ex coach Aniello, con l'obiettivo di riscattarsi dalla sconfitta della scorsa settimana. Una partita ricca di emozioni per la presenza di tanti ex.

19 novembre 2023

Dimenticare subito la sonora sconfitta casalinga contro Padova per una Ristopro che sarà di scena oggi pomeriggioalle 18 al PalaTricalle contro la Lux dell’ex coach Aniello. Fabriano cercherà di violare l’imbattuto parquet di Chieti e ritrovare le ottime prestazioni dei tre successi consecutivi prima del ko dell’ultima giornata. A disposizione dell’ex coach Aniello un roster di qualità ed esperienza. Regista della squadra è Maggio (condizionato da qualche problema fisico) supportato nel ruolo dall’argentino ex Osimo Suppi e dal 21enne Reale. Guardia titolare è Ciribeni, ex Ancona insieme ai fabrianesi Bedin e Giombini. Nel ruolo di ala piccola si alternano il tiratore Berra e un altro ex, Del Testa. Sotto canestro Paesano, l’altro argentino Cena e Tiberti a garantire tante soluzioni tattiche diverse. Arbitri dell’incontro Mauro Davide Barbieri e Daniele Gai di Roma. Sarà una partita speciale per la presenza di tanti amati ex: il dirigente Fantini, coach Aniello, che ha condotto Fabriano in B nel 2017 e poi alla qualificazione in B Nazionale nella scorsa stagione; il vice Olivieri; il preparatore atletico Bruno e l’atleta Del Testa. "Affronteremo – afferma coach Grandi – una squadra che, come noi, avrà grande voglia di riscattarsi dalla sconfitta della scorsa settimana. Chieti è forte e ben allenata; hanno un pacchetto lunghi di primissimo livello con Tiberti, Cena e Paesano ed esterni di talento (Ciribeni, Berra, Del Testa e Suppi su tutti). Giocano a ritmi elevati, soprattutto in casa dove finora hanno sempre vinto (4-0) segnando 85.5 punti di media a partita". "Dovremmo – conclude Grandi – quindi fare grande attenzione alla transizione difensiva e in attacco curare le scelte, muovere la palla per costruire tiri in ritmo e coinvolgerci tutti". Sarà una partita con tante emozioni in campo e sugli spalti soprattutto per la presenza di tanti ex. "Con Aniello – afferma il ds Simone Lupacchini – ci conosciamo da anni. Credo che mi farà un po’ specie vederlo sulla panchina avversaria ma è un amico. Lo stessa cosa vale per Fantini. Con Del Testa sarà bello rivedersi".

Angelo Campioni

Continua a leggere tutte le notizie di sport su