Serie C. La Gea non gioca come saprebbe fare. Il Pisa ringrazia e si prende la vittoria

Le ragazze della Gea perdono in casa contro la Pallacanestro Pisa con un pesante 59-32. Sofia Tanganelli è stata l'unica a reagire, ma il coach Faragli non trova scuse: la squadra non è mai entrata in campo.

7 novembre 2023
La Gea non gioca come saprebbe fare. Il Pisa ringrazia e si prende la vittoria

La Gea non gioca come saprebbe fare. Il Pisa ringrazia e si prende la vittoria

Le ragazze della serie C della Gea incappano una giornata negativa e si fanno battere in casa (con un inatteso e pesante 59-32) dalla Pallacanestro Pisa, formazione che è sembrata alla portata delle grossetane. Il quintetto allenato da Luca Faragli ha iniziato lentamente perdendo il primo tempino di due punti, ma non riuscendo a reagire, fino ad andare all’intervallo lungo sotto di tredici. Al 30’ le pisane erano già sopra di venti punti, per finire a +27. A rendere meno pesante il passivo è stata Sofia Tanganelli, con 19 punti. Il coach della Gea, al termine della sfida, non cerca scuse: "Non siamo mai entrati in campo – dice Faragli –. L’unica che si faceva rispettare sotto i tabelloni era Erika Lambardi, ma un nuovo colpo al naso mi ha costretto a rimetterla in panchina. Sotto pressione non siamo tranquilli soffriamo le mani addosso e ci siamo fatti demoralizzare da qualche fallo evidente non fischiato dall’arbitro".

GEA: Tanganelli 19, Nucci, Merlini, Cipolletta, Panella 2, Lin-da Picchianti, De Michele, Melissa Picchianti 7, Lambardi 4, Nunziatini, Faragli, Magnani. All. Faragli.

PISA: Scuderi 6, Sereni 8, Ferri 3, Benedettini 8, Barghini 2, Ward 2, Selmi 8, Nannini 9, Cioni, Beccari, Marcolini 9, Garruto 4.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su