Verso il derby 1. "La sfida con la leader svelerà a che punto è l’Attila Junior»

L'Attila Junior Basket di Porto Recanati affronta oggi la leader Matelica in una partita di alto livello. Scalabroni, coach della squadra, sottolinea le insidie ma è fiducioso. Ci sono infortuni e cestisti acciaccati, ma tutti sono recuperati.

11 novembre 2023
"La sfida con la leader svelerà a che punto è l’Attila Junior"

"La sfida con la leader svelerà a che punto è l’Attila Junior"

"Vogliamo regalare una grossa soddisfazione al pubblico contro la leader". Ha le idee ben chiare Nicola Scalabroni (foto), coach dell’Attila Junior Basket di Porto Recanati, che parla così dell’impegno di oggi alle 21.15, nel palas Medi contro Matelica, valevole per l’8ª giornata della B Interregionale. "Sarà – dice Scalabroni – una partita molto bella da giocare e di alto livello. Ci metteremo alla prova per capire quanto valiamo e a che punto siamo arrivati del percorso. Insomma, ci renderemo conto se siamo al livello delle prime o servirà ancora scalare uno step successivo per arrivarci". Scalabroni non nasconde le insidie. "Matelica – sottolinea il coach – ha un roster profondo e di livello, con tante bocche di fuoco che dovremo limitare. Non sarà facile, però in settimana abbiamo provato diverse situazioni di gioco. Loro hanno Mariani e Verri che sono i due cestisti più temibili, assieme ad altri riferimenti importanti come Musci, Riccio e Provvidenza. È la squadra con il migliore attacco del girone assieme a noi, ma questo ci stimola ancora di più". In casa dell’Attila Junior bisogna fare i conti con qualche infortunio e altri cestisti acciaccati. "Oltre a Caverni che ha finito la stagione per la rottura del crociato, anche Cingolani è tuttora out. Tutti gli altri – conclude il coach – sono recuperati, sebbene qualcuno non sia fisicamente al top".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su