Arezzo contro un’Entella in crisi. Indiani punta tutto su Gucci dall’inizio. I liguri per risalire col nuovo tecnico

La Virtus costruita per puntare alla promozione in B vanta calciatori di valore come Disanto e Santini. Fin qui solo due punti: è arrivato Gallo. In attacco il bomber fiorentino con Iori, in mediana Settembrini.

23 settembre 2023
Indiani punta tutto su Gucci dall’inizio. I liguri per risalire col  nuovo tecnico

Indiani punta tutto su Gucci dall’inizio. I liguri per risalire col nuovo tecnico

di Luca Amorosi

AREZZO

Terza gara in una settimana per l’Arezzo, che oggi fa tappa a Chiavari per affrontare l’Entella per la quinta giornata del girone B di serie C. I liguri occupano attualmente la penultima posizione del girone con appena due punti conquistati, ma limitarsi a guardare la classifica significherebbe commettere un grande errore, dato che i biancocelesti si sono presentati ai nastri di partenza del torneo come una delle principali contendenti alla promozione diretta. Ambizioni corroborate da una rosa ampia e di qualità in tutti i reparti. Come se non bastasse, di recente è arrivato l’esonero di Volpe e l’arrivo di un tecnico esperto e carismatico come Fabio Gallo, che potrebbe dare la classica scossa a una squadra demoralizzata e a un ambiente depresso. Guai, dunque, a sottovalutare gli avversari, come spiega Paolo Indiani. "Se la partita era difficile di suo, ora dopo il cambio in panchina è difficilissima - ha detto il tecnico - giochiamo contro una delle squadre migliori per qualità, a cui sta andando tutto male nonostante abbia spesso dominato contro le avversarie affrontate finora". Di positivo c’è che la prestazione migliore del Cavallino in questo avvio di stagione, pur senza portare punti, è arrivata proprio contro una "big" del girone.

"Sarà difficile – ripete Indiani – ma altrettanto stimolante. Ci siamo allenati come sempre, con la consapevolezza che sono mancati i punti, non le prestazioni. Sono curioso di vedere se riusciremo di nuovo a giocare alla pari contro una grande squadra, come successo a Pescara". Tra le righe, questo potrebbe voler dire che l’undici di partenza sarà simile a quello visto in Abruzzo, col rientro di molti dei giocatori che hanno tirato il fiato contro l’Olbia martedì scorso.

Indiani ha dichiarato che la formazione ce l’ha già in testa: in porta Trombini pare essersi preso i gradi di titolare e sarà protetto da una consueta linea a quattro dove potrebbero ritrovare una maglia da titolari Renzi, Polvani e Masetti, anche se non è da escludere la conferma di Lazzarini sulla corsia destra e dell’ex Chiosa al centro. In mezzo, Settembrini, altro ex di giornata, è pronto a rimettersi la fascia di capitano al braccio per supportare la regia di Mawuli e

Foglia, in un buon momento di forma. Davanti, si ricompone il tridente "tipo" con Pattarello e Iori ai lati di Gucci.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su