Arezzo, via al mini-ritiro con un Gucci in più

Oggi gli amaranto partono per Assisi per proseguire poi verso Fermo. Oltre all’attaccante torna anche Mawuli a disposizione di Indiani

di AREZZO -
17 novembre 2023
Arezzo, via al mini-ritiro con un Gucci in più

Arezzo, via al mini-ritiro con un Gucci in più

di Andrea Lorentini

Scatta l’operazione Fermo. Come annunciato ad inizio settimana l’ lascerà già oggi il capoluogo per cominciare quello che di fatto è un mini ritiro anticipato per preparare al meglio la gara di domenica contro il fanalino di coda del campionato e che, dopo la sconfitta beffarda contro il Pineto, diventa il primo vero crocevia stagionale per la truppa di Indiani. La squadra dopo l’allenamento di questa mattina partirà alla volta di Assisi dove effettuerà la rifinitura sabato mattina per proseguire poi alla volta della località marchigiana nel pomeriggio di domani.

Una scelta, quella di modificare il piano trasferta voluto dalla dirigenza per tenere il gruppo insieme un giorno in più e trovare la giusta concentrazione per una sfida che non può essere, assolutamente, sbagliata. Nel frattempo, da Roma, il patron Manzo ha voluto ribadire la fiducia nei confronti dell’allenatore. "Indiani è confermatissimo" il contenuto di un sms firmato dal presidente. Un chiaro messaggio di come la proprietà e la dirigenza stiano facendo quadrato intorno al tecnico di Certaldo in una settimana delicata, forse la più delicata dall’inizio della stagione. Le parole d’ordine in casa amaranto sono: unità e compattezza. Indiani incassa la fiducia, ma sa bene che domenica servirà una vittoria e una prestazione convincente. Novanta minuti che possono sancire il rilancio o aprire ufficialmente la crisi. La squadra, per bocca del capitano Settembrini, si è assunta la responsabilità dello sciagurato finale contro il Pineto, quell’ultima azione nella quale sarebbe servita più malizia per fermare il contropiede di Volpicelli. Proprio il beffardo epilogo di domenica scorsa ha fatto passare in secondo piano la novità tattica con la quale gli amaranto sono scesi in campo, ovvero il rombo a centrocampo con Guccione trequartista e Pattarello seconda punta.

Al di là del risultato finale il cambio di modulo ha prodotto discreti risultati sul piano del gioco e non è escluso che Indiani possa riproporlo anche a Fermo. La buona notizia è che torneranno dall’inizio due punti fermi come Mawuli e Gucci.

Due pedine imprescindibili: il ghanese garantisce forza e sostanza a centrocampo, il centravanti sta vivendo una seconda giovinezza tanto da essere capocannoniere del girone a quota 6 in coabitazione con Corazza (Cesena) e Morra (Rimini). Entrambi insostituibili in questo . Insieme a loro una maglia sicuramente andrà sulle spalle di Pattarello. Se sarà ancora 4-3-1-2 Guccione agirà alle spalle dell’ex Trento e Gucci.

A centrocampo oltre a Mawuli sicuro Settembrini, mentre per l’altro posto in mediana ballottaggio tra Damiani e Foglia. In difesa verso la conferma Montini e Coccia sulle corsie, con Masetti, Risaliti e Chiosa che si contendono due posti al centro.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su