Calcio, in prima categoria il serricciolo riparte dal direttore sportivo ruffini dal tecnico borghetti. "L’obiettivo è allestire un gruppo che possa ambire a una posizione di vertice»

Il Serricciolo conferma mister Borghetti e ds Ruffini per il prossimo campionato, puntando a una rosa più competitiva. Mercato in fase di definizione, con alcuni cambiamenti previsti. Nomi dei nuovi giocatori ancora top secret.

12 giugno 2024
"L’obiettivo è allestire un gruppo che possa ambire a una posizione di vertice"

"L’obiettivo è allestire un gruppo che possa ambire a una posizione di vertice"

Il Serricciolo sta mettendo i primi tasselli sul proprio futuro, partendo dalla conferma di mister Cristian Borghetti e del ds Mirko Ruffini che con la propria professionalità e la propria dedizione hanno soddisfatto la società gialloblù.

"È appena finita positivamente una stagione – afferma il direttore sportivo dei galletti – e già occorre rimettersi subito al lavoro per programmare il prossimo campionato perché il calcio attuale, anche a questi livelli, non concede soste. Sia io che l’allenatore siamo stati confermati e questo è la dimostrazione che il nostro impegno è stato apprezzato dalla società. Ci tengo a precisare che il piacere è stato reciproco. A carattere generale posso dire che c’è la voglia di fare un campionato diverso, che guardi più verso l’alto, arricchendo la rosa, sempre compatibilmente con le risorse a disposizione. A livello di mercato, ora come ora, è un cantiere aperto, ma credo che sia un discorso valido più o meno per tutti. Intanto abbiamo già definito l’accordo con la maggior parte dello "zoccolo duro", quei ragazzi che già da tempo hanno sposato la causa gialloblù. Due o tre, invece, potranno cambiare maglia per motivi logistici o legati al lavoro, ma questo fa parte del gioco".

"Per quanto riguarda i nomi è ancora prematuro farli. Solo nelle prossime settimane – conclude – se ne potrà parlare in termini ufficiali".

Ilaria Gallione

Continua a leggere tutte le notizie di sport su