Campionato di Eccellenza. La nuova Caronnese lancia la sfida L’obiettivo è riprendersi la serie D

Il presidente Terenziani "Partiamo da solide basi per un progetto pluriennale". Nitti dg, a Zanforlin il vivaio.

di CRISTIANO COMELLI -
1 settembre 2023
La nuova Caronnese lancia la sfida  L’obiettivo è riprendersi la serie D

La nuova Caronnese lancia la sfida L’obiettivo è riprendersi la serie D

di Cristiano Comelli

Obiettivo serie D. La Caronnese punta a lasciarsi alle spalle la stagione amara della retrocessione e a disputare un campionato di Eccellenza ad alta voce per riconquistare la quarta serie. Il grido di battaglia è emerso dall’affollata e attesa presentazione ufficiale della squadra. "Voglio innanzitutto ringraziare la famiglia Reina – ha dichiarato il presidente Egidio Terenziani – che ci ha scelti come garanti della prosecuzione della storia di questa società in cui siamo entrati senza fare rivoluzioni ma con l’intento di lavorare partendo da solide basi, il progetto vuole essere pluriennale con chiari obiettivi specifici e rilevanti".

Gli fa eco l’avvocato Emiliano Nitti, direttore generale del club: "Siamo contenti di questi primi mesi. Abbiamo provato a fare un tentativo di “rivoluzione silenziosa” e sono rimaste le persone che hanno a cuore questa società, strutturandola come un club professionistico. Abbiamo previsto tantissime novità alle quali andranno affiancati i risultati della prima squadra. Per questo abbiamo scelto un grande mister, Roberto Gatti, un lusso per questa categoria, e il direttore sportivo Ettore Menicucci che conosce perfettamente questa categoria e anche quelle superiori".

L’allenatore, richiamato alla guida della squadra che aveva allenato alcune stagioni fa, è certo che sarà un campionato di buona levatura. "Quando la Caronnese chiama risponderò sempre presente – dice – la squadra ha dei chiari obiettivi, l’abbiamo costruita insieme giocatore dopo giocatore". Si parte da un solidissimo punto fermo, capitan Federico Corno che è ormai elemento imprescindibile della squadra. Anche il direttore sportivo Menicucci pronostica una stagione a tinte forti: "È indubbio che a livello di prima squadra ci sia voglia di rivincita – afferma – la Caronnese arriva da un’esperienza pluridecennale in serie D e la volontà è di riportare la società dove merita di essere, non è per niente facile ma abbiamo impostato la cosa con quest’obiettivo".

Attenzione alla prima squadra, ma anche al settore giovanile che in questi ultimi anni ha regalato un diluvio di soddisfazioni. Un settore nel quale il compianto presidente Augusto Reina aveva creduto molto scegliendo di investirvi copiosamente. "Siamo ancora in fase di allestimento di tutte le squadre – spiega il responsabile del settore Orfeo Zanforlin – e quindi aperti a portare a bordo nuovi talenti". Un occhio al campo ma anche uno al marketing di cui sarà responsabile un altro elemento storico della società, Fabrizio Volontè: "Il mio team fatto di importanti professionisti di marketing e comunicazione – afferma – supporterà passo dopo passo ogni attività che andremo a sviluppare insieme".

In tutte le dichiarazioni spiccano due elementi: il primo è l’orgoglio di appartenenza alla società, il secondo è la fiducia nelle sue potenzialità. La Caronnese ha lanciato la sfida e attende quindi di misurarsi sul campo.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su