Carrarese, il confronto. Azzurri più equilibrati rispetto all’anno scorso. Ma con 2 punti in meno

La differenza sta soprattutto nell’attacco meno profilico. Meglio la difesa

10 novembre 2023
Azzurri più equilibrati rispetto all’anno scorso. Ma con 2 punti in meno

Azzurri più equilibrati rispetto all’anno scorso. Ma con 2 punti in meno

La Carrarese dello scorso anno per il momento batte quella di quest’anno, almeno nei punti fatti. Dopo un terzo del cammino gli azzurri si ritrovano, infatti, con due punti in meno (20 contro 22) rispetto al ruolino di marcia della passata stagione. Certo vanno fatti tutti i distinguo del caso perché gli avversari incontrati in queste prime 12 giornate sono diversi ma qualche indicazione alcuni dati la possono offrire ugualmente. Questa Carrarese segna di meno (13 contro 18) ma prende anche meno gol (9 contro 13). Dal Canto si ritrova una squadra più equilibrata e compatta che in difesa ha fatto un evidente passo avanti sia per la caratura delle individualità che per i movimenti di reparto ma davanti ha perso un po’ di brio e di incisività nonostante anche qui i rinforzi siano stati importanti. L’attacco della scorsa stagione aveva già segnato da solo 12 gol (quasi il totale delle marcature di quest’anno) andando in rete con tutti i suoi uomini: Capello 7, Giannetti 3, Energe e Samele 1. La Carrarese aveva segnato con ben 8 elementi della rosa rispetto ai 6 attuali. C’è da compiere un passo avanti sotto questo aspetto per colmare il gap dalle prime. E’ anche vero che la Carrarese in alcune partite ha creato tantissimo senza concretizzare. Emblematica quella di Sassari dove gli apuani hanno avuto almeno una dozzina di occasioni non sfruttate finendo per perdere una partita che meritavamo di vincere e che al momento risulta pesante ai fini della classifica. Avessero battuto la Torres, com’era plausibile per quanto visto in campo, Della Latta e compagni adesso sarebbero secondi ad un punto dalla prima.

"Abbiamo i punti che ci meritiamo – taglia corto il tecnico Alessandro Dal Canto –. Nel calcio in debito non si è mai. Se abbiamo fatto dei risultati negativi vuol dire che si è sbagliato o che non si è avuto fortuna su qualcosa ma che sicuramente ti tornerà indietro in altri tipi di episodi. Nel calcio alla fine del campionato hai i punti che ti sei meritato".

La squadra, intanto, sta proseguendo senza intoppi la marcia di avvicinamento al match di domenica sera, ad Alessandria, contro la Juventus Next Gen. Non ci sono novità sul fronte infortunati con Capezzi e Giannetti che continuano ad allenarsi a parte. Coppolaro torna a disposizione dopo la squalifica ma parte dietro i tre che hanno retto bene la difesa durante la sua assenza.

Gianluca Bondielli

Continua a leggere tutte le notizie di sport su