Castelfidardo, che festa. Fermata la Civitanovese

Inaugurato il nuovo fondo del campo davanti a mille tifosi: un punto che vale. Nanapere apre le marcature, Braconi sfiora il raddoppio. Ma Ruggeri fa 1-1.

20 novembre 2023
Castelfidardo, che festa. Fermata la Civitanovese

Castelfidardo, che festa. Fermata la Civitanovese

1

CIVITANOVESE

1

: Schirripa, Morganti, Fabbri, Cannoni, Imbriola, Rotondo, Guella (17’ st Nacciarriti E.), Miotto, Nanapere (41’ st Camara), Kurti (41’ st Nacciarriti L.), Braconi (31’ st Andreucci). Panchina: Elisei, Fabiani, Fossi, Pedini, Nacciarriti L., Piazze, Camara All. Giuliodori.

CIVITANOVESE: Testa, Pasqualini, Cosignani, Visciano, Ballanti, Passalacqua, Ercoli (1’ st Ruggeri), Domizi, Brunet (20’ st Paolucci), Bagnolo (34’ st Candia), Becker. Panchina: Cannella, Mangiacapre, De Vito, Lanari, Giordani, Falkenstein. All. Alfonsi.

Arbitro: Latuga di Pesaro.

Reti: 37’ pt Nanapere, 2’ st Ruggeri.

Un punto per il Castelfidardo nel ritorno a casa. Nel rinnovato Mancini, con il nuovo fondo di ultima generazione in erba sintetica e davanti a circa un migliaio di spettatori, i biancoverdi stoppano la marcia vincente della capolista Civitanovese. Squadra compatta e determinata il Castelfidardo che ferma i rossoblu di Alfonsi non in giornata di grazia e orfani di Spagna e Strupsceki. Partenza sprint dei padroni di casa che ci provano con Guella e Kurti che però non trovano la porta dalla distanza. Stessa sorte al 20’ per Becker con la palla che finisce sopra la traversa. I fidardensi tengono bene il campo ma non riescono a sfondare: Braconi ci prova dalla distanza al 27’, mentre al 32’ Guella ruba un buon pallone e pesca Nanapere al limite dell’area di rigore, conclusione alta di poco sopra la traversa. Risponde Bagnolo due minuti dopo con una botta al volo dalla destra che sorvola la traversa. I ragazzi di mister Giuliodori capitalizzano il possesso palla trovando il gol al 37’ con un bel cross di Fabbri e sotto misura Nanapere non sbaglia. Il gol alza il morale della squadra di Giuliodori che sfiora subito il raddoppio con Braconi, provvidenziale la risposta di Testa. Dall’altra parte Becker da punizione chiama Schirripa all’intervento in tuffo.

Appuntamento rimandato dagli ospiti con il gol a inizio ripresa quando Ruggeri, entrato proprio a inizio secondo tempo, trova il pareggio con una bella conclusione che sorprende Schirripa dopo una palla persa dai locali. Il Castelfidardo non ci sta e va vicina al nuovo vantaggio con un colpo di testa di Morganti. Le due squadre ci provano fino alla fine. Gli ospiti con Becker, i locali con Fabbri, ma i rispettivi portieri fanno buona guardia. C’è il tempo anche per le proteste dei padroni di casa per un contrasto su Kurti in area rossoblu, ma l’arbitro sorvola. Finisce 1-1 davanti a una bella cornice di pubblico.

La Civitanovese rimane in vetta e sale a quota 22 punti, ma nelle retrovie il Montegranaro recupera, scavalcando Urbino e Chiesanuova e portandosi a una sola distanza dalla capolista. I padroni di casa invece restano nella zona centrale della classifica, tre punti sopra i playout.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su