Debutto. E’ la prima di Rondina da mister fanese

Alberto Rondina è il nuovo allenatore dell'Alma Juve Fano, che affronta l'Atletico Ascoli in uno spareggio salvezza. Entrambe le squadre hanno 11 punti e giocheranno su un campo sintetico. Rondina ha lavorato a livello psicologico con i giocatori e ha recuperato Allegrucci e Kalombo.

19 novembre 2023
E’ la prima di Rondina  da mister fanese

E’ la prima di Rondina da mister fanese

Atletico Ascoli-Alma Juve Fano è la prima di Alberto Rondina da allenatore. Il giovane tecnico fanese si era già seduto il 2 novembre scorso sulla panchina granata contro L’Aquila, ma solo per sostituire lo squalificato Marco Scorsini esonerato lunedì scorso. "È un momento delicato è vero – ha commentato Alberto Rondina – ma c’è tanta voglia di fare bene. Sono a disposizione della società e quando mi hanno comunicato che questa settimana avrei diretto la squadra da primo allenatore e poi domenica ad Ascoli la cosa mi ha riempito di orgoglio e di felicità, perché essendo pure di Fano questa è una responsabilità importante". Il nuovo tecnico ha dovuto gestire un’altra settimana difficile, caratterizzata appunto dall’allontanamento di mister Scorsini. "Abbiamo lavorato molto a livello psicologico. I ragazzi sono giovani ma abbastanza maturi per cui dopo lo scoramento iniziale nei primi due giorni – ha precisato mister Rondina – si sono messi sotto a lavorare perché oggi dobbiamo sputare sangue per portare a casa dei punti". Atletico Ascoli e Alma viaggiano in perfetta parità di punti, 11 punti che non sono sufficienti per restare fuori dalla zona playout per cui quello di oggi può essere considerato uno spareggio salvezza. Oltretutto su un campo difficile per l’Alma perché è pure… sintetico. "Giocheremo per la prima volta in questa stagione sul sintetico – ha ribadito mister Rondina – e per questo sabato abbiamo fatto la rifinitura sul sintetico del Vallato che ci è stato gentilmente concesso, perché sappiamo che questo tipo di terreno potrebbe avvantaggiare i nostri avversari. Però questo non deve rappresentare una scusante perché noi stiamo bene e vogliamo fare bene". Sul piano squisitamente tecnico, Rondina recupera Allegrucci, - "che è pure un under 2003", ha detto – e potrà anche godere dell’arrivo di Sedrick Kalombo, esterno di 28 anni, aggregatosi al gruppo in settimana. "La società ci ha messo a disposizione una pedina importante, Kalombo ha finito di giocare il 12 ottobre scorso in Finlandia, poi si è allenato per un mese da solo, per cui rappresenta una risorsa. D’altronde la sua carriera parla da solo". Non ci sarà Serges e forse anche Badan, ma per il resto mister Rondina potrà contare su tutto il resto della rosa a disposizione.

Così in campo stadio "Don Mauro Bartolini", ore 14,30.

Atletico Ascoli (3-5-2): Pompei; Camilloni, D’Alessandro, Feltrin; Diarra, Vecchiarello, Olivieri, Marucci, Valentino; Traini, Minicucci. A disp. Canullo, Casale, Alborino, Dondoni, Severini, Ciabuschi, Cognigni, Clerici, Mazzarani. All. Seccardini.

Alma Juve Fano (3-5-2): Viscovo; Mancini, Tomassini, Riggioni; Pensafini, Gonzalez, Urbinati, Antonioni, Roberti; Tenkorang, Padovani. A disp. Bellucci, Allegrucci, Saponaro, Cannavaro, Zanni, Kalombo, Zammarchi, Cardinali, Brunetti. All. Rondina.

Arbitro: Giuseppe Scarpati di Formia

Silvano Clappis

Continua a leggere tutte le notizie di sport su