Domani i biturgensi ospitano al Buitoni la Mobilieri Ponsacco: l’attaccante infortunato spinge i suoi compagni. Ferri Marini: "Sansepolcro, vietato fallire»

Daniele Ferri Marini è fermo ai box a causa di un infortunio al flessore del bicipite femorale destro. La squadra del Sansepolcro affronterà domani la Mobilieri Ponsacco e mercoledì prossimo la Coppa Italia senza di lui. Ferri Marini incoraggia i compagni a vincere le partite decisive per raggiungere l'obiettivo.

11 novembre 2023
Ferri Marini: "Sansepolcro, vietato fallire"

Ferri Marini: "Sansepolcro, vietato fallire"

SANSEPOLCRO

Bene che vada, rientrerà domenica 19 novembre a Poggibonsi, ma domani contro la Mobilieri Ponsacco al Buitoni e mercoledì prossimo a Gavorrano in Coppa Italia non ci sarà. Daniele Ferri Marini è fermo ai box dopo l’infortunio che domenica scorsa lo ha costretto a farsi da parte nel primo tempo del derby di San Giovanni Valdarno.

"Sto seguendo la terapia – dice l’attaccante bianconero – e la diagnosi è stata confermata: piccolo stiramento al flessore del bicipite femorale destro. Speriamo di recuperare per la prossima trasferta". Quanto dispiace dover stare fuori in una partita della massima importanza per la squadra? "Tantissimo. Mi scoccia proprio non esserci, anche perché avevo iniziato a fare gol e a mettermi al servizio della squadra". Con grande generosità, aggiungiamo. "Sì, corro e mi impegno perché mi sento molto attaccato a questa maglia". L’unica cosa fattibile è quindi incitare i compagni in un appuntamento di quelli di da non fallire assolutamente e contro un’avversaria che ha sempre battuto il Sansepolcro nelle ultime sei sfide disputate.

C’è da confidare allora nella legge dei grandi numeri? "Questo non lo so. Dico però che in casa contro Ponsacco ora e Real Forte Querceta il 26 novembre non dovremo sbagliare: sono quelle partite che devi vincere a tutti i costi, se vuoi raggiungere l’obiettivo". Quale peso ha assunto il punto conquistato contro la Sangiovannese?

"Ci ha permesso intanto di mantenere la posizione in classifica, ma credo che la squadra abbia fornito una buona risposta all’indomani di una gara con il Trestina persa in maniera incredibile. Basterà rivedere in che modo abbiamo incassato le due reti. E dire che per un tempo e mezzo eravamo stati superiori; anche contro il Figline e il Gavorrano, sempre in casa, ci è mancato qualcosa a livello di meriti acquisiti sul campo, con occasioni da rete che non siamo stati capaci di concretizzare. L’unica partita che abbiamo sbagliato è stata quella contro il Tau Altopascio".

Claudio Roselli

Continua a leggere tutte le notizie di sport su