Eccellenza: seconda sconfitta consecutiva per gli amaranto. Foiano, giornata da dimenticare. Il Signa manda in crisi Zacchei

13 novembre 2023
Foiano, giornata da dimenticare. Il Signa manda in crisi Zacchei

Foiano, giornata da dimenticare. Il Signa manda in crisi Zacchei

foiano

0

signa

1

FOIANO: Lombardini, Nannoni (66’ Mazzi), Tenti (85’ Bernardini), Cacioppini, Fanetti, Bennati, Berneschi, Di Leo (52’ Bux), Adami (60’ Verdelli), Biagi (82’ Costantini), Betti. All. Zacchei.

SIGNA: Crisanto, Bianchi (82’ Becagli), Nencini S., Diegoli (46’ Coppola), Tempestini, Franzoni, Tempesti P., Dallai (72’ Innocenti), Alesso (55’ Giuliani), Sdaigui, Cellai (88’ Bezzini).

All. Scardigli.

Arbitro: Magnifico di Caserta.

Reti: 17’ Diegoli.

FOIANO – Giornata amara per il Foiano che registra il secondo ko di fila in campionato, il quarto della stagione. Il Signa passa con un tiro in porta frutto al 17’ della punizione calciata da Diegoli che batte Lombardini capitalizzando al meglio il calcio piazzato dal limite dell’area. Gli amaranto provano a reagire ma sembra davvero una giornata storta. L’assalto contro la porta fiorentina si infrange tra l’altro anche in virtù del rosso rimediato da Fanetti, reo di aver detto qualcosa di troppa nei confronti del direttore di gara. Il secondo tempo si apre con l’occasione d’oro per Biagi ma Crisanto è bravissimo nel distendersi e sventare la minaccia. Il Signa resta in dieci per l’espulsione di Sdaigui, ma il Foiano termina in nove per il rosso di Betti. Prima del triplice fischio ci prova ancora Biagi ma il portiere ospite sventa. Per il Foiano, il cui assalto finale non produce effetti, una giornata amara, decisamente storta che vede gli uomini di Zacchei cadere per il secondo ko di fila in due turni.

Gli amaranto restano al terzo posto in classifica, a meno due dalla Castiglionese, e con cinque punti di ritardo dal Siena, mentre il vantaggio sulla quarta che adesso è il Signa è di un punto. Domenica prossima trasferta sul difficile campo della Baldaccio Bruni che proverà a far valere il fattore casalingo dopo il ko rimediato ieri pomeriggio, con Zacchei che dovrà fare a meno di una pedina fondamentale come Betti.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su