Esame a Castelfidardo per la capolista. Il tecnico Alfonsi: "Civitanovese, c’è da attaccare senza scoprirsi»

La Civitanovese recupera il trequartista Pablo Becker e si prepara alla gara contro il Castelfidardo. Il tecnico Alfonsi ammonisce sulla necessità di un'ottima fase difensiva per contrastare la seconda miglior difesa del campionato. La squadra è in salute e con 21 punti occupa la prima posizione in classifica.

19 novembre 2023

Soltanto Stefano Spagna e Alex Strupsceki non saranno a disposizione per la gara odierna contro il Castelfidardo, in programma alle 14.30 allo stadio Mancini, impianto che tornerà ad ospitare le partire dopo quattro mesi di chiusura per via dei lavori. La Civitanovese recupera il trequartista Pablo Becker, mentre non c’è di che preoccuparsi sul fronte Ivan Visciano, dopo il dolore al costato della scorsa settimana. Tutti i componenti della rosa, tolti ovviamente Strupsceki e Spagna, hanno preso parte alla rifinitura di ieri mattina al campo Risorgimento, dando ottimi segnali di poter partire titolari. "La formazione fidardense – ammonisce il tecnico rossoblù Sante Alfonsi – si chiude bene e riparte molto velocemente con gli attaccanti, per cui dovremo essere bravi a non scoprirci troppo e a fare un’ottima fase difensiva, soprattutto se decidiamo di attaccarli in tanti". La compagine allenata da Marco Giuliodori vanta la seconda miglior difesa del campionato (un passivo di sole sette reti), insieme con il Chiesanuova. "Hanno preso pochi gol – ricorda Alfonsi – e sono un’ottima squadra. Se dovessero chiudersi, dovremmo essere più veloci davanti a farli scoprire". La prima miglior retroguardia del campionato è quella della Civitanovese, che ha incassato soltanto cinque gol, di cui due su calcio piazzato. Con 21 punti conquistati, Paolucci e compagni occupano la prima posizione in classifica, in attesa che l’Urbino recuperi il match con il Castelfidardo. "Il morale – afferma poi l’allenatore – è alto dall’inizio dell’anno, la squadra sta bene ed è in salute. Cerchiamo di fare un’altra grande prestazione, consapevoli che contro di noi le squadre vorranno fare bella figura". Quanto all’elevato numero di giocatori rossoblù che finora si sono infortunati, il tecnico sdrammatizza: "può capitare – conclude -, Spagna sarà il primo acquisto di dicembre".

Francesco Rossetti

Continua a leggere tutte le notizie di sport su