Fermana, ora c’è il Gubbio. Curatolo torna a correre

L’attaccante canarino che aveva lasciato lo stadio con le stampelle durante la gara contro il Pontedera è tornato al Pelloni. Al suo posto pronto Semprini.

13 settembre 2023
Fermana, ora c’è il Gubbio. Curatolo torna a correre

Fermana, ora c’è il Gubbio. Curatolo torna a correre

In casa Fermana è iniziata la settimana di avvicinamento alla trasferta di Gubbio. Squadra ostica quella di Piero Braglia, che ancora parte come una delle favorite per i piazzamenti alti dei playoff nonostante la cessione del gioiellino Arena. Proprio con i soldi della sua cessione, la squadra è riuscita a rinforzarsi bene. Squadra più quotata della Fermana, ma i tifosi hanno ancora negli occhi quella magnifica prestazione dello scorso anno proprio al Barbetti: partita vinta 1-3, una delle gare più belle con Protti in panchina. Dopo la domenica libera, i ragazzi di Bruniera (nella foto) sono tornati in campo lunedì. Assenti Gianelli (un mese out), Pinzi (10 giorni fuori) e Scorza (l’unico che potrebbe esserci per la terza giornata di campionato). Buone notizie invece per quanto riguarda Curatolo. L’attaccante era uscito nel primo tempo durante la partita contro il Pontedera. Aveva lasciato lo stadio con le stampelle, ma ieri al Pelloni è già tornato a correre. In settimana si valuterà se riuscirà ad esserci per la partita di sabato alle 18,30, intanto cresce l’ottimismo. Altrimenti al suo posto con ogni probabilità verrà schierato Semprini, l’unica altra punta di ruolo nella rosa della Fermana. Sul capitolo attaccanti, per rinforzare il reparto, c’è sempre quel Paponi che da mesi si sta allenando con la squadra: prosegue a grandi falcate il suo recupero e per fine mese si conta di averlo a pieno ritmo e contrattualizzato. Dopo la vittoria contro il Pontedera, ha parlato anche il capitano Giandonato, tornando sulla prima giornata: "La partita contro la Carrarese è stata figlia di tante situazioni: squadra da completare, ragazzi adattati in ruoli non suoi. Abbiamo dovuto fare di necessità virtù e, secondo me, è stato anche troppo ampio il risultato che abbiamo subito". Passa poi ai tre punti conquistati in casa. "Contro il Pontedera, al di là del risultato, quello che mi fa andare a casa sereno, è la prestazione di tutti. Con questo piglio qui possiamo andare lontani". Capitano e vicecapitano tra i migliori in campo: "Ci piace fraseggiare a me e Misuraca, mancava erba ma il campo era abbastanza livellato, si poteva giocare. Grande spirito di sacrificio e abnegazione di tutti". Qualità in campo e frasi da leader fuori: "Mi viene da fare un plauso a Pistolesi, è alla seconda partita tra i professionisti e sembra che ci giochi da tempo. Menzione speciale anche per Spedalieri, sembrava essere sul mercato e oggi ha fatto una partita stratosferica. Se fosse ancora aperto se lo prendevano subito. Non cito i ragazzi che hanno 400 partite perché sono delle certezze. Sono tutti segnali che fanno ben sperare. Bisogna continuare così".

Filippo Rocchi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su