Forza e coesione portano i risultati. Il Siena prende il volo in classifica

A colpire è l’alchimia che si è creata in un gruppo costruito in velocità, ma che si mostra in crescita costante

13 novembre 2023
Forza e coesione portano i risultati. Il Siena  prende il volo in classifica

Forza e coesione portano i risultati. Il Siena prende il volo in classifica

"La capolista se ne va", ha intonato il Berni al triplice fischio di Siena-Colligiana. Sì, battendo anche i biancorossi, ai nastri di partenza una delle squadre più accreditate del girone, la Robur ha allungato sulle dirette inseguitrici che a differenza dei bianconeri sono incappate in qualche inciampo (la Castiglionese ieri ha pareggiato, la Nuova Foiano ha invece perso), consolidando il primato in solitaria.

E’ stato un vero e proprio atto di forza, quello di Bianchi e compagni che, nonostante le non ottimali condizioni del campo, hanno archiviato la pratica con un rotondo 3-0, indirizzando la gara dopo neanche 10 minuti, grazie alla rete di Candido: mister Magrini, in settimana, lo aveva visto bene, il trequartista, e gli ha consegnato la maglia titolare, per la prima volta in stagione.

Sono così arrivate una doppietta e la conferma che tecnicamente il bianconero c’entra ben poco con l’Eccellenza. Come tanti altri suoi compagni: tanto per fare un paio di esempi Lollo, di un altro pianeta o Galligani, che al Berni ha messo il sigillo sul risultato finale.

Se il valore della squadra è indiscusso (con Boccardi ancora out e giocatori che non sono ancora al top della condizione, vedi lo stesso Candido), a colpire è anche l’alchimia che si è creata in un gruppo costruito in quattro e quattr’otto; una crescita costante, quella dei bianconeri, apprezzabile partita dopo partita. Un’unità di intenti, quella dei bianconeri, che si vede in ogni gesto, in ogni corsa verso il compagno, negli abbracci ad ogni gol. Una marcia, quella dei bianconeri, che sta riuscendo nel compito di riportare entusiasmo tra i tifosi, costretti a vivere la loro passione in una categoria mai saggiata in precedenza e in uno stadio che non è il loro vista l’impossibilità di utilizzare il Franchi (la data del 7 dicembre è sempre più vicina…).

La strada è ancora lunga, il cammino pieno di ostacoli e per la legge dei grandi numeri prima o poi, arriverà anche il primo inciampo. Ma la sensazione è che questa squadra possa davvero ammazzare il campionato, che abbia tutte le carte in regola per volare in Serie D senza troppo soffrire, dettando legge contro le avversarie. Intanto Magrini e i suoi ragazzi si godono il primato e i tifosi possono cantare "La capolista se ne va".

Angela Gorellini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su