Ghiviborgo, beffa finale

Nel recupero lo punisce Riccobono, poi il palo di Poli che poteva valere il pari

13 novembre 2023
Ghiviborgo, beffa finale

Ghiviborgo, beffa finale

Grosseto

2

Ghiviborgo

1

GROSSETO (3-4-2-1): Raffaelli; Saio, Schiaroli (77’ Bruni) Cretella; Aprili (63’ Macchi), Bensaja (80’ Carannante), Sabelli, Arcuri; Rinaldini (88’ Rotondo), Giustarini (67’ Riccobono); Marzierli. (A disp.: Chilà, Gianassi, Giuliani, Guadalupo). All.: Bonuccelli.

GHIVIBORGO: (4-3-3): Becchi; Turini, Vecchi, Sanzone, P. Carcani; Campani (77’ Poli), Signorini (82’ Nottoli), Carli; Gibilterra (46’ Orlandi), T. Carcani (82’ Petronelli), Lepri (58’ Giannini). (A disp.: Masini, Nannipieri, Russo, Vitrani). All.: Lelli (squalificato: in panchina Scarci).

Arbitro: Pica di Roma 1 (Calce-Serra).

Reti: 13’ Mazierli, 26’ T. Carcarni, 92’ Riccobono.

Note: angoli 3 a 4; ammoniti: Gibilterra, Aprili, Bensaja, Signorini, Giustarini, Giannini, Becchi, Sabelli, Macchi, Carannante, Riccobono, P. Carcani; recupero: 2’ pt, 6’ st; spettatori: 1100.

GROSSETO - Un Ghiviborgo spigliato e bello a vedersi esce sconfitto, punito in maniera eccessiva da un Grosseto che ha conquistato la terza vittoria consecutiva. Il successo dei padroni di casa è arrivato in pieno recupero grazie ad una prodezza balistica di Riccobono, da poco in campo. Fino a quel momento il risultato di parità sembrava il più giusto. Il tecnico Lelli squalificato ha seguito il match in tribuna all’interno di una cabina riservata alla televisione.

Parte subito forte il Grosseto che, dopo 2’, con Bensaja, colpisce un palo. Poco dopo è Schiaroli che su punizione impegna a terra il portiere avversario. Brivido tra i locali per una uscita a vuto di Raffaelli, ma gli avanti lucchesi non sfruttano l’occasione. Aumenta la pressione dei padroni di casa che, al 13’, passano con il bomber Marzierli, su assist perfetto, dalla sinistra, di Rinaldini. Partita piacevole con il gioco che scivola su buoni ritmi da ambo le parti. Il Grosseto attacca, ma il Ghiviborgo replica, con tranquillità ed esperienza, nonostante la giovane età dei giocatori che si rendono pericolosi con efficaci ripartenze. E, al 26’, gli ospiti pervengono al pareggio. Lancio lungo dalle retrovie per Tommaso Carcani che, tutto solo, sulla fascia sinistra, effettua una lunga galoppata ed infila nell’angolino lontano il portiere Raffaelli in uscita.

In avvio di ripresa gli ospiti appaiono più vivaci, con i padroni di casa un po’ incerti in fase di impostazione. Al 57’ Giustarini, lanciato da Sabelli, mette a lato. I maremmani cercano il raddoppio, ma i lucchesi non si fanno intimorire. Da segnalare le numerose ammonizioni, nonostante una gara tranquilla, a tutte e due le formazioni dal fiscale direttore di gara. Nel recupero il Grosseto passa con una prodezza di Riccobono. Ancora un’ emozione per gli ospiti che, con Poli, colpiscono il palo. Poi il fischio finale.

Paolo Pighini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su