I campioni rallentano. La Querciolese impone il pareggio al Cervarezza. Minutolo risponde a Stradi

Bimbi sincero: "Meritavano di vincere gli avversari". Bonini: "Bravi i nostri giovani"

di FEDERICO PRATI -
17 giugno 2024
La Querciolese impone il pareggio al Cervarezza. Minutolo risponde a Stradi

La Querciolese impone il pareggio al Cervarezza. Minutolo risponde a Stradi

QUERCIOLESE

1

CERVAREZZA

1

QUERCIOLESE: Rizzo, Romani, Vecchi, Piscopo (84’ Splendore), Guerri, Minutolo, Serroukh, Tamagnini, Maicol Guidetti, Manai (77’ Matteo Guidetti), Kuci (77’ Morotti). A disp.: Bragazzi, Bonini. All.: Bedogni.

CERVAREZZA: Malpeli, Federico Gaspari, Giuliani, Mastrototaro, Cani, Ruopolo, Buffagni, Leoncelli, Martinez, Malivojevic, Stradi (74’ Fiori). A disp.: Veroni, Iori, Edoardo Gaspari, Ricò, Balisa, Ilariucci, Magliani, Zoncheddu. All.: Cecchi.

Arbitro: Panariello (Chiapparrone – Baldanza).

Reti: 20’ Stradi; 67’ Minutolo.

Note: giornata calda e soleggiata; spettatori 200 circa; campo ottimo; rec. 1’+3’. Ammonito: Malivojevic.

Nei Giovanissimi exploit della Querciolese che batte allo scadere (2-1) i campioni grazie al destro di Cava che bacia la traversa prima di insaccarsi. Ospiti avanti al 23’ col georgiano Koglashvili che segna in spaccata e pari firmato ad inizio ripresa dal rasoterra di Vittorelli.

Prima sorpresa al Montagna. Nel suo fortino mignon, la Querciolese impone il pari ai campioni del Cervarezza e nella ripresa sfiora il colpaccio scongiurato solo da una prodezza del guardiano Malpeli.

"La Querciolese meritava la vittoria", ammette il d.g. termale Matteo Bimbi. "E’ stata una bellissima giornata di sport con tanta gente in una cornice da cartolina d’altri tempi – puntualizza Italo Bonini, factotum dei biancorossi. - Un plauso a tutti i nostri giovani che sono venuti fuori nella ripresa non rischiando nulla e sfiorando la vittoria".

Un pari salutato anche dal neo-sindaco vianese Fabrizio Corti in una delle sue prime uscite pubbliche. Eroe di giornata lo stopper Cataldo Minutolo (nella foto) che ha bissato la rete dell’esordio. "Almeno il gol di oggi è servito di più e credo che meritassimo qualcosa di più contro una squadra di assoluto valore".

Ha replicato la rete dell’esordio anche il fantasista termale Stradi, che conferma il feeling con la kermesse del Csi, pescato nel corridoio giusto da Malivojevic e chirurgico nell’esterno destro sul palo lontano imparabile per il guardiano Salvatore Rizzo (2007) della Reggiana catapultato all’esordio fra i grandi dal risentimento muscolare che ha messo ko nel riscaldamento il collega Bragazzi.

Per il resto il Cerva tiene il pallino del gioco, ma non riesce mai ad affondare i colpi fra una miriade di off-side e l’applicazione della Querciolese che raddoppia in modo sistematico in tutte le zone del campo.

Nella ripresa gli ospiti si fanno vedere con una punizione di Mastrototaro che pesca in area Martinez il cui sinistro in girata chiama al primo, vero intervento a terra il guardiano Rizzo. Lo stesso Mastrototaro innesca Martinez che dalla fascia imbecca al centro Malivojevic, ma la sua conclusione sorvola la traversa. Da qui prende campo la Querciolese che indovina il pari da corner di Tamagnini su cui svetta di testa lo specialista Minutolo, poi Maicol Guidetti in diagonale non inquadra la porta. Occasionissima sempre da fermo per i biancorossi su cui irrompe in anticipo Maicol Guidetti, ma Malpeli abbassa la saracinesca respingendo di pugno.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su