I rossoblù pensano al futuro: "Civitanovese ambiziosa"

Il dg Cicchi dopo gli ultimi due pareggi: "Stiamo facendo qualcosa di grande. Contro il Montegranaro siamo mancati solamente nella fase finale".

3 novembre 2023
I rossoblù pensano al futuro: "Civitanovese ambiziosa"

I rossoblù pensano al futuro: "Civitanovese ambiziosa"

"Non siamo amareggiati per aver colto due pareggi, tutt’altro. Nelle ultime sette giornate abbiamo subito solo un gol su rigore, a Macerata. Chiaramente vogliamo stare più in alto possibile, abbiamo anche qualche ambizione, ma siamo sempre una neopromossa e stiamo facendo qualcosa di eccezionale". È il pensiero di Claudio Cicchi (foto), direttore generale della Civitanovese, dopo il pareggio esterno dei rossoblù contro il Montegranaro. "Ricordiamoci che abbiamo pareggiato contro una signora squadra, per giunta gravata da alcune assenze. Nel primo tempo – afferma Cicchi – la Civitanovese mi è piaciuta molto. Abbiamo dato vita a un ottimo palleggio, mancando soltanto nella fase finale. Nella ripresa, invece, i primi 15 minuti sono stati appannaggio gialloblù, ma poi abbiamo riconquistato il campo e con l’ingresso di Spagna abbiamo creato qualche palla gol. Chiaramente, dico questo senza nulla togliere a Paolucci, che ha fatto più che il suo dovere ed è un grande professionista, un esempio per tutti. Ha solo bisogno di minutaggio". Al Ferranti di Porto Sant’Elpidio si è vista una bella cornice di pubblico, con quasi 600 tifosi rossoblù sui gradoni: "vedere tutta quei tifosi – aggiunge Cicchi – è motivo di orgoglio, mi dispiace che non siano tornati a casa con i tre punti. Tuttavia il lavoro che si sta facendo, dall’allenatore al presidente Profili, è davvero importante. Ora chiediamo lo stesso apporto anche per la difficile trasferta di Monte San Giusto". La compagine di Alfonsi è attesa domenica al comunale di Villa san Filippo, nel match, in programma alle 14.30, contro la Sangiustese Vp: "incontreremo una tra le squadre più forti del girone – conclude –, non capisco come faccia ad occupare una così bassa posizione di classifica (terzultima a quota sei punti, ndr). E conosco bene l’allenatore Dario Bolzan, avendoci vinto un campionato a Falerone".

Francesco Rossetti

Continua a leggere tutte le notizie di sport su