Il personaggio. La Carrarese si coccola il laterale Manuel Cicconi Tanta corsa e qualità

"Dopo il vantaggio siamo stati bravi a gestire la partita contro la Fermana"

di GIALUCA BONDIELLI -
7 settembre 2023
La Carrarese si coccola  il laterale Manuel Cicconi   Tanta corsa e qualità

La Carrarese si coccola il laterale Manuel Cicconi Tanta corsa e qualità

di Gialuca Bondielli

Manuel Cicconi ha ripreso come aveva lasciato: sgroppate a ripetizione e tanta qualità sull’out mancino. Il laterale comasco si conferma una sorta di regista atipico della squadra, che parte da posizione defilata ma si ritrova spesso nel vivo del gioco. I compagni lo cercano costantemente. Tanti palloni passano dai suoi piedi e si tramutano in “oro“ per la Carrarese. Contro la Fermana il primo gol è nato da una sua combinazione con Palmieri ed il secondo è stato propiziato da un suo cross maligno deviato nella propria porta da un difensore.

Ti aspettavi un esordio così convincente?

"Va premesso che non c’è nulla di scontato. Noi siamo stati capaci di aspettare e non farci prendere dall’ansia di sbloccare la partita. Dopo il vantaggio abbiamo impresso alla gara il ritmo che volevamo, l’abbiamo controllata a nostro piacimento e sarebbe potuta terminare con un divario ancora più ampio. Cominciare in casa con tre punti e tre gol è stata una bella iniezione di fiducia. Infondono quella convinzione per lavorare ancora meglio".

A livello personale sei sembrato già in gran forma. Soddisfatto?

"Quando si vince è sempre più facile. Credo, comunque, di essermi mosso bene. Conosco i meccanismi del nostro gioco; sui quinti andiamo spesso sia per allargarci e provare i cross che per concludere l’azione. È ovvio che posso migliorare ed in una squadra di qualità come questa ci sono stimoli a fare di più e meglio anche perché abbiamo cambiato tanto. Ci sono ampi margini per essere più fluidi e ancora più efficaci nelle varie fasi di gioco".

Sabato vi attende l’Arezzo. Previsioni?

"Sarà una partita tosta e subito un bel banco di prova. Al di là del calore dell’ambiente che troveremo, sappiamo cosa vogliamo e come poterlo raggiungere. Tutto il resto non ci deve riguardare anche se il rispetto per l’avversario è scontato perché il club aretino ha storia e, anche se è neo promosso, ha costruito una rosa di qualità sapendo convincere top player per la categoria a sposare il suo progetto. Questo la dice lunga sui propositi che nutre per questa stagione. Ci stiamo preparando con lo scopo di tornare a Carrara con punti pesanti con l’obiettivo di superare quel limite della scorsa stagione quando in trasferta talvolta abbiamo stentato".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su