Il Siena vuole blindare il primato. L’obiettivo è battere i ’canarini’

Bianchi e compagni sono chiamati a scendere di nuovo in campo domani pomeriggio contro il Signa

14 novembre 2023
Il Siena vuole blindare il  primato. L’obiettivo è battere i ’canarini’

Il Siena vuole blindare il primato. L’obiettivo è battere i ’canarini’

Se vincere non è mai facile, confermarsi lo è ancora di più. Il Siena, da quattro giornate a questa parte, ci è riuscito, inanellando quattro successi e tenendo al sicuro il suo fortino e il primo posto. Ma il calendario è pieno di ostacoli e, dopo il tris calato alla Colligiana sabato scorso, Bianchi e compagni sono chiamati a scendere di nuovo in campo: domani pomeriggio busseranno alla porta del Signa. Non proprio una passeggiata: per la squadra di Scardigli l’ultima sconfitta risale al 24 settembre, quando cadde in casa 2-0 contro lo Scandicci; da allora, per i canarini, sono arrivati quattro vittorie e due pareggi e il quarto posto in classifica, a un passo dal podio.

I ragazzi di Magrini hanno però la loro missione da compiere e se non potranno vincerle tutte vogliono almeno provarci. A Uopini, in quattro giorni, hanno preparato la sfida; una sfida alla quale non prenderanno parte né Boccardi, né il giovane Ravanelli alle prese, da lungo tempo, con dei problemi fisici. Cavallari, nonostante la distorsione alla caviglia rimediata sabato al Berni, sarà invece a disposizione. Da vedere però quali saranno le scelte di mister Magrini, nella costruzione dell’undici anti-Signa: il tecnico bianconero già alla vigilia di Siena-Colligiana aveva annunciato una possibile chiamata per Achy: "Dopo averlo visto un po’ spento, ho parlato con il ragazzo e in allenamento mi è piciuto, la prossima potrebbe giocarla da titolare".

Anche dopo il match del Berni, in cui il difensore è entrato per cinque minuti circa, il tecnico bianconero ha espresso su di lui apprezzamenti. Con l’eventuale inserimento di Achy è ipotizzabile la partenza dalla panchina di uno dei due centrali, Biancon e lo stesso Cavallari, che da inizio stagione non hanno mai tirato il fiato. Come quote, quindi, potrebbero essere confermati i due terzini, a destra Morosi e a sinistra o Pagani, destro ma adattato sulla corsia mancina, o Bertelli.

Da vedere se troverà conferma Candido, protagonista dell’ultima uscita. In caso di bis a farne le spese potrebbe essere nuovamente Cristiani, con Masini chiamato a fare la mezzala. Per il tandem offensivo il ballottaggio è tra Ricciardo e Granado, partito, quest’ultimo, titolare con la Colligiana.

Angela Gorellini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su