Il Tau vuole mantenere la zona play-off

Derby insidioso, oggi al "Comunale", contro il Poggibonsi. Venturi: "La loro classifica è bugiarda, servirà molta attenzione"

12 novembre 2023
Il Tau vuole mantenere la zona play-off

Il Tau vuole mantenere la zona play-off

Non fidarsi della classifica degli avversari. Il mantra di Simone Venturi è chiaro: servirà il miglior Tau per avere ragione del Poggibonsi che arriva ad Altopascio, al "Comunale" di via Rosselli (si gioca alle 14.30) non nelle primissime posizioni (deve, comunque, recuperare una partita). Ma rappresenta una società storica, blasonata, con diversi campionati di serie "C" nel suo percorso e con un organico di tutto rispetto. In trasferta arriva da quattro sconfitte consecutive, dopo il successo di Città di Castello contro il Trestina, alla seconda giornata.

Il Tau vuole mantenere la posizione in zona play-off che ha conquistato. Indisponibile soltanto Quilici, saranno valutate le condizioni di Zini nelle ultime ore. Il tecnico amaranto fotografa così il momento. "Il morale – afferma – è buono, con un pizzico di rammarico per la gara di Figline, dove avremmo potuto vincere, se solo avessimo messo più cattiveria agonistica. Il campo era pesante, terza partita in una settimana, quindi va bene".

"Ormai – prosegue Venturi – bisogna pensare al Poggibonsi. Hanno grande tradizione, arrivano da due campionati importanti, hanno cambiato tanto e la forza di questa squadra non è rappresentata dagli attuali punti in classifica. Le difficoltà saranno molte. Hanno attaccanti che hanno fisicità, tutto il team ha passo, qualità. Se non l’affrontiamo con l’approccio giusto, avremo grossi problemi".

"Sto portando avanti – conclude il tecnico – il concetto che nessuno si deve sentire titolare e nessuno riserva: bisogna gestire le forze, era giusto fare rotazioni e tutti devono sentirsi parte di questa squadra, in particolare i quattro attaccanti, tutti giovani e con qualità. Il valore c’è e tutti avranno spazio adeguato durante la stagione".

Fin qui il trainer il quale è riuscito a far accettare al gruppo l’importanza di essere tutti determinanti, in pratica la "rosa" intera. Il reparto avanzato ne è la testimonianza. In quattro per due maglie tutte le domeniche. E, se Malva e Andolfi sono i due che hanno segnato di più, è apprezzabile il lavoro di Noccioli che qualche gol lo ha messo a segno e di Odianose, ancora a secco nel tabellino, ma diventato anche assist-man.

La probabile formazione: in porta Di Biagio; dietro: Biagioni, Zini, Bernardini; in mezzo al campo: Antoni, Manetti, Bruzzo, Alessio; Capparella regista, dietro agli attaccanti che potrebbero essere Malva e Odianose. Fondamentale fare punti prima della trasferta con il Trestina e il derby con il Ghiviborgo.

Massimo Stefanini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su