Il tecnico Magrini è molto soddisfatto: "I miei ragazzi mi sono piaciuti in tutto"

Lamberto Magrini, tecnico della Siena, commenta la vittoria contro la Baldaccio. Sottolinea la buona prestazione dei suoi ragazzi, nonostante i turni infrasettimanali, e parla dell'infortunio di Cristiani, della buona prova della difesa e dei giovani in tribuna.

di ANGELA GORELLINI -
20 novembre 2023
Il tecnico Magrini è molto soddisfatto: "I miei ragazzi mi sono piaciuti in tutto"

Il tecnico Magrini è molto soddisfatto: "I miei ragazzi mi sono piaciuti in tutto"

Abbraccia Baldolini: "E’ stato un mio giocatore", dice indicando il collega. Poi gli fa un grande ‘in bocca al lupo’. Stavolta l’allievo non è riuscito a superare il maestro. "Sei vittorie consecutive, in qualsiasi campionato iniziano a pesare sotto l’aspetto della classifica – spiega il tecnico bianconero Lamberto Magrini (nella foto) –. Il nostro percorso di crescita sarebbe stato anche più evidente senza i turni infrasettimanali, la squadra sarebbe stata anche più brillante. Per una buona mezz’ora abbiamo creato diverse occasioni per raddoppiare, ma i ragazzi mi sono piaciuti in tutto, nelle giocate, nel cercare la profondità, nel fraseggio, nei tagli. All’inizio loro erano schierati come noi e i nostri terzini, soprattutto Morosi, hanno affondato spesso. Poi è subentrata un po’ la stanchezza e il secondo tempo è stato più equilibrato. La Baldaccio ha fatto una buona gara, ma i miei ragazzi sono stati straordinari. Anche nella stanchezza, nella fatica, danno tutto". La nota negativa l’infortunio a Cristiani. "Temo che possa aver rimediato una piccola lesione – afferma Magrini –. Ha detto che ha sentito indurire il muscolo retto femorale. Ecco il mio timore: che senza una preparazione alle spalle, con i carichi per il turno infrasettimanale, arrivino problemi di questo tipo". Le palle inattive hanno portato i loro frutti.

"Se uno fa il finto tonto sul secondo palo 3-4 gol a stagione li segna – commenta il mister bianconero –. La difficoltà sta nel calciare bene la palla, per quello gli schemini servono a poco, fortunatamente abbiamo giocatori con i piedi buoni. Oggi, per noi, è stata la terza-quarta occasione e Pagani è stato bravo a farsi trovare pronto". Sul rientro di Boccardi. "Ha fatto qualcosina di buono – sottolinea il mister –, ma non va dimenticato che è stato un mese fermo. Il campo scivoloso non aiuta. Comunque è importante averlo ritrovato, può darci una soluzione in più: avere alternative è fondamentale. Galligani sbaglia troppi gol? E’ forse il difetto che ha limitato la sua carriera. Sul fondo arriva 3-4 volte a partita, deve essere più lucido nel trovare le giuste soluzioni. È un istintivo e qualche volta esagera. Ha 30 anni ma io spero di migliorarlo lo stesso". "Discreta" la prova della difesa. "Forse c’è stato qualche errore nel secondo tempo ma sono soddisfatto – le parole del mister. Achy è un buon giocatore e sta salendo di condizione. Ma mi piace molto anche Biancon, che ha struttura ed è fortissimo di testa, Loro due con Cavallari si completano bene. Tanti giovani in tribuna? Devono tenere duro, arriverà il loro momento".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su