Il terzino Pasqualini:: Derby a Civitanova: "Ora sotto col Chiesanuova"

Lorenzo Pasqualini, terzino della Civitanovese, analizza la vittoria contro il Chiesanuova e si prepara alla sfida con la Maceratese: "Tre punti fondamentali, andremo a giocarci la partita con grande entusiasmo".

27 settembre 2023
Il terzino Pasqualini:: "Ora sotto col derby"

Il terzino Pasqualini:: "Ora sotto col derby"

"Domenica scorsa contro il Chiesanuova abbiamo avuto un pizzico di fortuna, tuttavia la vittoria è stata voluta. Ora, testa alla sfida con la Maceratese, ce lo chiede la città". A dirlo è Lorenzo Pasqualini, l’esperto terzino della Civitanovese autore del cross in area su cui è scaturito l’autogol del difensore rivale Matias Dutto, nel match che ha visto i rossoblù sconfiggere i biancorossi del Chiesanuova (1-0, ndr). "L’episodio ci ha girato a favore, ma la prova nel complesso è stata buona – analizza il giocatore - . Durante il primo tempo abbiamo sofferto un po’, mentre nella ripresa siamo andati meglio". Il classe 1989, che vanta un passato in serie B con le maglie di Ascoli e Crotone, confessa che si tratta di "tre punti fondamentali, perché – dice – danno modo di prepararci con più tranquillità alla prossima sfida, di cui conosciamo tutti l’importanza". Alle 15 di domenica, i rossoblù faranno visita ai rivali di sempre della Maceratese. La formazione guidata da Sante Alfonsi vuole dimenticare il tonfo maturato in Coppa Italia (0-2, ndr) dello scorso mercoledì, causa dell’esclusione dalla stessa competizione. "Sarà dura, un po’ come lo sono tutte le altre gare – afferma Pasqualini - . Vedendo i risultati, sembra un campionato equilibrato. La Maceratese è una buona squadra, ma andremo a giocarci la partita con grande entusiasmo e voglia di fare bene, per noi e per tutta la città". La compagine biancorossa vanta qualità in tutti i reparti, specie in attacco, dove sono numerose le carte in mano del tecnico Roberto Lattanzi. "Nel complesso hanno un’importante intelaiatura – ammette il terzino – e diverse soluzioni sul piano offensivo. Ma più che guardare a loro – conclude – , dovremo concentrarci sulla nostra prestazione, limitando i punti di forza avversari e lavorando sui nostri".

Francesco Rossetti

Continua a leggere tutte le notizie di sport su