Interviste: Leonardo Bertelli. "Stanchezza e giornata no. Archiviamo e ripartiamo»

Il difensore Bertelli analizza il pareggio della Robur contro lo Scandicci, riconoscendo una prestazione sotto tono ma valorizzando la solidità difensiva. L'obiettivo rimane la vittoria del campionato e la striscia positiva di risultati.

18 febbraio 2024
"Stanchezza e giornata no. Archiviamo e ripartiamo"

"Stanchezza e giornata no. Archiviamo e ripartiamo"

E’ stato il difensore Leonardo Bertelli (nella foto) ad analizzare, nel post partita, il pareggio arrivato allo stadio Bozzi con lo Scandicci. "E’ stata una prestazione forse al di sotto delle nostre capacità – ha ammesso il bianconero –, ma può capitare una giornata no. Abbiamo comunque conquistato un punto. Qualcosa in più potevamo darlo, ma eravamo anche un po’ stanchi. Si è visto che lo Scandicci stava meglio da un punto di vista fisico. Abbiamo sperato che, con lo scorrere dei minuti, calassero, invece hanno tenuto botta fino alla fine. Noi eravamo un po’ in affanno, sulle seconde palle arrivavamo male. Un calo di condizione, comunque, ci può stare". Bertelli si è quindi soffermato sulla prestazione del reparto difensivo che si è trovato davanti il secondo miglior attacco del girone. "Nonostante fossimo un po’ in difficoltà soprattutto all’inizio – ha sottolineato il bianconero –, dietro ce la siamo cavata bene. Del Pela è un buon giocatore, ben strutturato, Biancon e Cavallari l’hanno comunque tenuto bene. Possiamo sempre fare meglio, ma difensivamente la prestazione credo ci sia stata". Per quanto riguarda il mio campionato – ha proseguito –, credo di essere migliorato rispetto all’inizio, caratterialmente, fisicamente e come giocatore. Mi sento bene, sto bene nel gruppo, sono in fiducia, sento la stima del mister. Magrini, dalla panchina cerca sempre di tenermi sveglio, perché ogni tanto mi addormento… Durante la partita qualche scambio capita". Per quanto non siano arrivati i tre punti, la Robur è riuscita ad allungare la striscia dei risultati utili consecutivi, arrivati a 24. Se vincere il campionato è l’obiettivo primario, i bianconeri ne hanno anche uno secondario. "Mancano otto partite alla fine del campionato – ha chiuso Bertelli –, noi vogliamo provare a vincerle tutte. Vogliamo provare a rimanere imbattuti. Adesso dobbiamo archiviare velocemente questa partita e guardare subito avanti".

A.G.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su