La Centese ha fatto il vuoto al comando. X Martiri risale, frenata del Ponte a Bondeno

Prima Categoria: il campionato fin qui è un monologo della squadra della città del Guercino. Argentana ko a Molinella

13 novembre 2023
La Centese ha fatto il vuoto al comando. X Martiri risale, frenata del Ponte a Bondeno

La Centese ha fatto il vuoto al comando. X Martiri risale, frenata del Ponte a Bondeno

La Centese sbanca anche Sala Bolognese nell’anticipo di sabato e consolida il vantaggio sulle inseguitrici. Hanno pero perso contatto con la vetta Ravarino e Persiceto, soprattutto quest’ultima, che ha perso lo scontro diretto con il Galeazza. Il Ravarino invece ha espugnato Gallo al termine di una partita rocambolesca: i galletti erano andati in vantaggio con Tucci, un bel colpo di testa a incrociare. Poi si sono complicati la vita con il fuoco amico: dapprima un’autorete spettacolare, una staffilata che si insacca all’incrocio, poi un innocuo alleggerimento sorprende il portiere che non riesce a stoppare e può solo guardare il pallone che si infila nella porta sguarnita. Nel secondo tempo la seconda forza del campionato arrotonda e amministra il vantaggio. "Siamo bersagliati dai nostri errori e dalla sfortuna – afferma Carlo Baldissara, presidente del Gallo – La classifica si è fatta difficile, ma manteniamo la calma. Siamo pronti a correre ai ripari sul mercato, mister Zambrini non si tocca. La classifica in zona play out è corta e basterebbe poco per tirarci fuori dai guai. Certo la trasferta a Cento di domenica prossima non aiuta".

Non sbaglia la X Martiri, a Porotto vince con il più classico dei risultati contro il fanalino di coda Nonantola, che ha reso la vita difficile fino all’ultimo. "E’ una squadra che vale di più della classifica che ricopre – commenta il direttore generale Antonio Alberani – Dopo aver sbloccato al 5’ con Aguiari di testa abbiamo trovato il raddoppio solo al 97’ con Berveglieri. E notare che al 93’, dopo l’espulsione del nostro portiere Aleotti, dopo aver esaurito tutti i cambi, è andato in porta l’attaccante Manfredini e si è ben disimpegnato". La sua squadra ora è quinta, ma quanta fatica. "Giusto, ma faccio presente che abbiamo inanellato sei risultati utili consecutivi, significa che siamo in crescita. Possiamo e vogliamo fare di più, compresa la promozione diretta". Chi sta deludendo è il Pontelagoscuro, che ha pareggiato a Bondeno in extremis. "Bisogna raddrizzare il tiro – dice il direttore sportivo Marcello Sfargeri – non pensavamo di trovarci a metà classifica a questo punto del campionato. A Bondeno abbiamo preso gol a freddo e poi siamo rimasti in dieci per l’espulsione di Buttini. In inferiorità numerica abbiamo tenuto in mano il pallino del gioco e trovato il pareggio in extremis con Skabar. Siamo scontenti sia della classifica sia delle cinque espulsioni in 10 partite: c’è troppo nervosismo". Da sottolineare poi il colpo del Copparo a Codifiume e la sconfitta dell’Argentana da parte del Molinella.

Franco Vanini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su