L’Academy cede all’Hellase saluta la Coppa Italia

La San Marino Academy cede di misura all'Hellas Verona (1-0) e saluta anzitempo la Coppa Italia. Le ospiti trovano il gol sblocca-risultato in coda al primo tempo, con Rognoni che batte Siejka con un mancino incrociato. Le titane ora guardano al campionato, a partire dalla sfida di domenica con il Bologna.

13 settembre 2023
L’Academy cede all’Hellase saluta la Coppa Italia

L’Academy cede all’Hellase saluta la Coppa Italia

La ‘prima’ stagionale non sorride alla San Marino Academy, che cede di misura all’Hellas Verona (1-0). Le biancazzurre si congedano, così, anzitempo, dalla Coppa Italia, che senza più la fase a gironi costringeva subito le contendenti ad un dentro o fuori. Le scaligere si presentano ad Acquaviva, forse memori anche di quello 0-1 incassato nel dicembre 2019 che costò loro, contro ogni pronostico, l’eliminazione dalla coppa proprio ad opera delle titane, e proprio ad Acquaviva. Allora segnò Barbieri, schierata al centro del tridente con ai lati Menin e Tamburini. A centrocampo, chance da titolare per Giuliani, mentre in mediana si registra il debutto assoluto, alla primissima convocazione, della baby Aurora Manzetti, classe 2005. Al suo fianco Gardel, in porta Siejka, entrambe all’esordio con la San Marino Academy, così come lo stesso mister Ricci.

Le titane si fiondano subito in avanti, senza però impressionare l’Hellas, che contrattacca con pari impeto. Anzi, al 5’ la porta di Siejka trema sul destro dalla distanza di Zanni, che si stampa sul palo. Un minuto dopo, altro brivido per l’Academy con la penetrazione in area di Rognoni e il mancino incrociato di quest’ultima che esce di un nulla rispetto al palo. Le ragazze di casa tentano una risposta al 10’, con il cross lungo di Prinzivalli in aera di rigore per Tamburini, che prova l’incornata mancando il bersaglio. Le scorribande sulla fascia destra di Pasini iniziano a poco a poco a diventare un tema ricorrente nelle offensive delle ospiti. La 17 cerca spesso di isolarsi in uno contro uno e di trovare spazio per il traversone, trovando però sempre attente letture da parte di Gardel e di Manzetti, per nulla preda dell’emozione da debutto.

Le ospiti, comunque, non demordono e in coda alla frazione trovano il gol sblocca-risultato. Tutto nasce da una palla persa dalle titane a centrocampo, subito riciclata da Peretti per la fuga di Rognoni, che, eluso il fuorigioco, si presenta a tu per tu con Siejka e la batte con un mancino incrociato ed inesorabile. Le titane salutano la Coppa Italia e dirottano tutti i propri pensieri sul campionato, a partire dalla sfida di domenica prossima con il Bologna. L’Hellas si regala invece un prestigioso ottavo di finale con il Milan.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su