L’avversario. Caos Fermana. Si dimette il dg. Protti ci prova

La Fermana, prossima avversaria degli amaranto, è fanalino di coda del girone B con 7 punti. Dopo l'esonero di Bruniera, Protti è il nuovo tecnico. Dimissioni del direttore generale Tubaldi e ritorno del ds Andreatini. La rosa contiene qualità ed esperienza, ma non è all'altezza. Ex della gara Laverone e Montini.

15 novembre 2023
Caos Fermana. Si dimette il dg. Protti ci prova

Caos Fermana. Si dimette il dg. Protti ci prova

Se la situazione ad Arezzo è delicata ma resta sotto controllo, a Fermo è decisamente più critica. La Fermana, prossima avversaria degli amaranto nelle Marche domenica alle ore 14, è il fanalino di coda del girone B con appena 7 punti conquistati in 13 turni, frutto di una sola vittoria, 4 pareggi e ben 8 sconfitte. L’unico successo risale alla seconda giornata contro il Pontedera, quando in panchina c’era ancora Andrea Bruniera, esonerato lo scorso 11 ottobre dopo la sconfitta interna contro il Perugia. Al suo posto Stefano Protti (nella foto), il tecnico che nella passata stagione aveva raggiunto una tranquilla salvezza. Notizia dell’ultima ora, inoltre, le dimissioni del direttore generale Tubaldi (che però resta nel Cda dei marchigiani) e il ritorno del ds Massimo Andreatini, che a gennaio avrà l’arduo compito di rinforzare una rosa che non si sta rivelando all’altezza. E dire che nei gialloblù ci sarebbero anche qualità ed esperienza in ogni reparto: in difesa il classe ’88 Padella (tanti anni in B), il terzino ex Cesena Calderoni e l’ultimo arrivato Gasbarro; in mediana Misuraca e Giandonato; davanti un vecchio bomber di categoria come Paponi. Ex della gara il terzino Laverone, infortunato, e l’attaccante Mattia Montini, un anno in amaranto nella stagione 201415, chiusa con appena 2 gol all’attivo.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su