L’intervista Il tecnico boemo è saldamente ancorato alla panchina nonostante il rendimento non sia in linea con le aspettative. Zeman: "Attenzione alla variabile maltempo»

Il tecnico Zdenek Zeman afferma che la rosa del Pescara è più forte, ma il rendimento non è in linea con le aspettative. Per uscire da questo periodo, Zeman ha 24 giocatori a disposizione e deve fare scelte in base a ciò che si è visto. La squadra deve giocare un calcio veloce ed aggressivo.

5 novembre 2023
Zeman: "Attenzione alla variabile maltempo"

Zeman: "Attenzione alla variabile maltempo"

Non vacilla Zdenek Zeman (nella foto) sulla panchina del Pescara, forte del prestigio guadagnato in tanti anni di onorata carriera, ma il rendimento della squadra, soprattutto nelle ultime giornate, non è in linea con le aspettative e lui stesso non si nasconde. "La rosa di questa stagione è più forte, non nego quel che ho detto – ha chiarito nella conferenza stampa pre-gara il tecnico boemo –. È vero che abbiamo espresso un calcio diverso, lento e ragionato, e perso due partite non si sa perché ma questa rosa ha qualità. Come si esce da questo periodo? Ho 24 giocatori più 2 portieri a disposizione. Ho scelte da fare in base a ciò che si è visto in settimana e nell’ultima partita. Per il risultato eravamo arrabbiati tutti. Bisogna cercare la strada per migliorarsi. Non esistono squadre che non perdono mai. Non dovevamo perdere quelle due partite". "Nelle ultime 4 gare – prosegue – abbiamo giocato sotto ritmo; domenica abbiamo toccato 700 palloni e non va bene per una squadra che deve fare un calcio veloce ed aggressivo. Prima ne toccavano 400, quasi la metà. Si perdono i tempi di gioco e le distanze. Se le squadre avversarie si mettono dietro sono contento perché dovremmo avere meno problemi in difesa, ma è accaduto il contrario perché non abbiamo recuperato il pallone. Siamo passivi, aspettiamo gli avversari. Serve accorciare e prendere il riferimento, andando in marcatura subito. Se si sta staccati gli avversari che attaccano hanno tempi e spazi per colpire. È una critica di reparto, non solo per i centrali ma anche per i terzini. Di Pasquale? Al momento non è quello che conoscevo ai tempi di Foggia; negli allenamenti non mi ha convinto. Il meteo? Col vento non è facile giocare ma decidono gli arbitri. La Carrarese è una buona squadra, ordinata. La partita dipenderà anche dal tempo che ci sarà. I diffidati? Se stanno bene giocano".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su