Lucchese: il big-match. Gorgone: "Un vero esame». Oltre 300 tifosi al seguito

Il tecnico: "Prova importante con la più forte forse del girone. Servirà attenzione" Djibril in dubbio, Rizzo Pinna favorito su Guadagni. Il Cesena recupera Shpendi.

19 novembre 2023
Gorgone: "Un vero esame". Oltre 300 tifosi al seguito

Gorgone: "Un vero esame". Oltre 300 tifosi al seguito

Toscano tira un bel sospiro di sollievo, date le molte assenze. Cristian Shpendi, uno dei talenti della formazione romagnola, potrebbe essere in campo, oggi, a Cesena, contro i rossoneri. Questo perché il centravanti bianconero è stato espulso nel corso di Romania-Albania Under 21 e, quindi, salterà per squalifica la sfida di martedì in Montenegro.

I dirigenti del Cesena hanno iniziato a muoversi non appena hanno saputo del cartellino rosso rimediato all’80’ dal ventenne attaccante, per chiedere alla Federcalcio albanese di lasciarlo libero subito. Richiesta accolta. Shpendi potrebbe essersi così imbarcato sul primo aereo per l’Italia, essere, quindi, rientrato ieri sera a Cesena e pronto a scendere in campo oggi contro la Lucchese e dare, così, una robusta mano all’italo-nigeriano Ogunseye, vista l’assenza del bomber Corazza.

Sul match dell’"Orogel-Manuzzi" (ore 16.15) ha parlato, ieri, in conferenza stampa Gorgone. "Mi aspetto una partita bella, in una cornice fantastica di pubblico, contro una squadra forte, forse la più forte del girone in questo momento – ha spiegato Gorgone – e, quindi, un banco di prova importante per noi. Una gara complicata che dovrà essere affrontata con la massima attenzione nelle varie fasi della partita. Siamo pronti a giocarcela, con il giusto rispetto che si deve dare alla prima della classe, ma anche con la voglia di fare il risultato".

Le vittorie, come si dice, aiutano ad aumentare la propria autostima, a ritrovare certezze perdute per strada nel momento poco felice dei risultati. Sotto questo aspetto c’è da capire che cosa ha significato il successo di lunedì sera contro un’Entella ancora in evidente difficoltà. "Un fatto molto importante. Oltre ad averci fatto fare tre balzi in avanti in classifica – ha aggiunto il trainer – , è stato un toccasana per il morale, dopo quella serie poco felice di qualche settimana fa. Non ho difficoltà ad ammettete che si è trattato di una vittoria “sporca”, ma mi pare che la stessa cosa abbia fatto il Cesena a Chiavari".

"I ragazzi – ha aggiunto – sono stati bravi a capire il momento, a soffrire, a stare attenti a non scoprirsi. Il fatto che il gol-partita di Russo sia arrivato nel finale, al termine di una discesa iniziata da Benassai, vuol dire che la squadra voleva provare con forza a far sua la gara e, alla fine, l’atteggiamento è stato premiato". Sulla situazione generale della squadra, Gorgone ha detto: "Sono ancora out Visconti e Fedato, mentre dovremo valutare attentamente le condizioni fisiche di Djibril che ha accusato un problema alla schiena; tutti gli altri a disposizione". Solo un accenno sulla possibile staffetta tra Rizzo Pinna e Guadagni: l’impressione è che sarà il primo a partire dall’inizio.

Probabile formazione: Chiorra; Alagna Tiritiello Benassai De Maria; Gucher Cangianello Tumbarello; Rizzo Pinna Magnaghi Russo. Oltre 300 i tifosi rossoneri al seguito.

Emiliano Pellegrini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su