"Mai visto un gol così bello al Diana". Alessandroni, un gesto da cineteca

L’attaccante e la rete in rovesciata al ’94 della sua Osimana nel derby con il Castelfidardo: "Ringrazio i tifosi"

14 novembre 2023
"Mai visto un gol così bello al Diana". Alessandroni, un gesto da cineteca

"Mai visto un gol così bello al Diana". Alessandroni, un gesto da cineteca

di Michele Carletti

Un gol così al Diana non se lo ricorda nessuno. All’ultimo secondo del recupero (94’), con una sforbiciata di destro, nel derby contro il Castelfidardo che serve all’Osimana per pareggiare i conti. Il ‘’Toro’’, Lorenzo Alessandroni, domenica ha lasciato il segno nell’1-1 finale. Forse l’unico che poteva compiere un gesto simile, visto che ci crede sempre. ‘’Grande Lollo’’ gli urlano a squarciagola i tifosi, mentre corre pazzo di gioia verso la tribuna. Alessandroni è in fermento anche dopo il triplice fischio. Entra ed esce dallo spogliatoio, cerca una sigaretta. Ripensa alla sforbiciata da standing ovation quasi dal limite dell’area. E ancora non ci crede. "Quando ho visto la palla in aria ho immediatamente deciso di provare la rovesciata, ho intuito subito di aver impattato bene, ma sono rimasto del tutto sorpreso quando girandomi l’ho vista entrare in porta – confida il bomber, classe 1994 –. Le provo spesso, è andata bene. Il gol più bello ed emozionante della mia carriera". Iniziata quando aveva 5 anni, con in totale circa 85 gol (quest’anno 4 in campionato e 3 in Coppa), con esperienze nella Primavera del Parma e in D. Intanto arriva un altro pareggio per l’Osimana risucchiata nei playout. "Rimane il dispiacere di non aver vinto una partita che meritavamo di vincere dove non è mancato anche qualche episodio dubbio. Ma non è stato un pareggio qualunque. A volte non è il punteggio a segnare una vittoria. E il risultato contro il Castelfidardo ne è stato l’esempio. Lo spirito d’unione che si è acceso all’ultimo minuto ci ha fatto dimenticare della classifica per qualche momento e ci ha mandato a casa soddisfatti. Non perdiamo però di vista l’obiettivo. La classifica inizia a preoccuparci, ma questo non influisce sulla nostra determinazione, aiutata dall’incessante sostegno della tifoseria". Il Diana al suo gol è esploso. "Un’emozione unica, indescrivibile. Il boato dello stadio, l’abbraccio dei compagni, qualcosa di irripetibile".

Poi la corsa verso la tribuna. "Dove c’erano la mia fidanzata Anna con la nostra cagnolina Scrincy, suo papà e mia mamma. Le persone fondamentali della mia vita insieme a mio padre che non è riuscito a esserci. La mia dedica è andata immediatamente alla mia ragazza, a cui faccio sempre un cuore con le mani. Oltre che a loro il gol va a tutti gli Osimani che rappresentano ogni volta la nostra marcia in più". Il calore dei tifosi si è sentito allo stadio, ma si poteva leggere anche sui social. Tanti i messaggi. "A memoria non ricordo un gol così bello in rovesciata al Diana", "30 anni di stadio Diana, mai visto un gol simile".

Video del gol visto e rivisto, inviato anche a ‘’Striscia la notizia’’. Cosa sente di dire ai tifosi? "Grazie. Per il loro supporto e sostegno indipendentemente dai risultati che non sempre sono stati positivi. Il gruppo, da un mese a questa parte, ha ritrovato però la voglia e la consapevolezza della sua forza. Presto ci porterà a trovare grandi vittorie". Quella di domenica è stata anche la rovesciata dell’ex. "La mia esperienza con il Castelfidardo è durata poco e parliamo ormai di anni fa", chiude il bomber di Jesi dal cuore solo giallorosso.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su