Nardi, addio improvviso

Risoluzione del contratto consensuale tra l’allenatrice e il Ravenna Women

1 settembre 2023
Nardi, addio improvviso

Nardi, addio improvviso

Un fulmine a ciel sereno. A dieci giorni dall’inizio ufficiale della stagione, con il primo turno di Coppa Italia contro il Cesena, il Ravenna Women risolve consensualmente il contratto in essere col tecnico Barbara Nardi. E, dunque, la dirigenza giallorossa è alla ricerca di un nuovo allenatore che possa guidare dalla panchina una formazione ancora in cerca della sua identità e completamente rifondata in estate dopo il cambio di proprietà. Breve il comunicato del club bizantino: "La società Ravenna Women Fc e l’allenatrice Barbara Nardi, hanno raggiunto un accordo consensuale per la risoluzione del contratto. A Barbara va un sentito ringraziamento per l’impegno profuso in questa complicata prima parte di stagione oltre ad un sincero augurio di poter raggiungere le migliori soddisfazioni personali e di carriera".

Nardi, napoletana classe ’68, vent’anni sui campi come difensore, vent’anni sulle panchine come tecnico, con una carriera tutta al Sud e una vera e propria istituzione in Campania saluta così anzitempo le giallorosse e, anzi, sarà libera di accasarsi altrove, visto che il contratto non era ancora stato depositato. "Ringrazio tutta la società – dice la stessa Nardi, già tornata nella sua Napoli – per il lavoro di queste settimane e per l’accoglienza. Ci siamo lasciati benissimo ma per entrambi non c’erano più le condizioni per proseguire il rapporto. Ringrazio anche il gruppo delle giocatrici: mi sono trovata benissimo e stavamo lavorando al meglio possibile. Le ho salutate dicendo loro di puntare al massimo e lavorare per arrivare in serie A perché oggi col professionismo tutte possono inseguire il loro sogno di giocare a calcio".

In queste ore è stato scelto il successore di Nardi che verrà presentato probabilmente già in settimana, visto che i tempi stringono in vista del debutto col Cesena. Peraltro manca ancora qualche tassello, con due o tre giocatrici di esperienza già individuate ma ancora da portare a Ravenna, ma la rosa oramai è stata scelta dopo una selezione importante in queste prime settimane di lavoro nelle quali sono state poste sotto la lente una quarantina di giocatrici provenienti da tutta Italia e anche dall’estero. Indubbiamente l’impegno che attende il nuovo tecnico, con un gruppo di età media attorno ai vent’anni, è importante ma intanto la categoria è stata salvata per questa stagione. Sicuramente nel girone d’andata non sarà semplice competere con giocatrici di categoria in una serie B sempre più competitiva e con realtà di grande blasone, ma nel girone di ritorno la società ravennate dovrebbe raccogliere i frutti dell’impegno profuso e del lavoro svolto. Ugo Bentivogli

Continua a leggere tutte le notizie di sport su