Palumbo e Oukhadda in giornata no

Le pagelle: il migliore dei gialli è il portiere Gagno, Gerli è l’unico che prova a dettare il gioco nel marasma del centrocampo. Non male la prima di Riccio, scuola Juve

24 settembre 2023
Oukhadda non ha convinto (Fotofiocchi)

Oukhadda non ha convinto (Fotofiocchi)

GAGNO 7 Il migliore dei gialli. Nel primo tempo compie un prodigio sulla palombella malefica di Guglielmotti e un altro paio di interventi che impediscono alla partita di prendere una brutta piega.

OUKHADDA 5 Perde un paio di palloni velenosi in uscita, ma il Lecco non ne approfitta. In fase offensiva non fa mai decollare il gioco sulla sua fascia, non andando mai a cercare di saltare l’uomo.

ZARO 6 Partita con qualche sbavatura, ma soprattutto ordinata. Nella ripresa, con il Lecco che arretra, prova qualche timida sortita offensiva.

PERGREFFI 5 Il giallo subito dopo nemmeno un minuto lo condiziona, e per tutto il primo tempo va in affanno sugli attaccanti avversari. Bianco capisce il momento e lo toglie all’intervallo. (1’ st Riccio 6,5 Non male la prima per il ragazzo di scuola Juve. Bene in difesa e preciso negli appoggi in ripartenza).

GUIEBRE 6 D’accordo, fa più di un errore, ma ha il coraggio di provare e riprovare a creare superiorità sulla sinistra, soprattutto nella ripresa quando con la difesa a tre ha meno preoccupazioni difensive.

BATTISTELLA 5,5 Bianco gli dà fiducia dall’inizio, ma nei 45’ in cui sta in campo non si fa notare gran che. Da rivedere. (1’ st Cauz 6 Nella difesa ridisegnata da Bianco si trova a suo agio). GERLI 6,5 Nel marasma del centrocampo è l’unico che prova a dettare gioco partendo a testa alta, soprattutto dopo l’uscita di Tremolada quando ha più campo per operare.

PALUMBO 5 Generosità e corsa mai in discussione, ma soprattutto nel primo tempo non tiene la posizione andando spesso a sovrapporsi a Gerli e Battistella generando confusione a centrocampo (21’ st Magnino 5 Approccia male la sua porzione di gara, con poca precisione negli appoggi e un paio di palloni persi a centrocampo).

TREMOLADA 6 Nel primo tempo è l’unico che ci prova, anche se poteva fare meglio a tu per tu con Melgrati. Bravo a pressare la difesa bluceleste e a metterla in qualche occasione in affanno. (31’ st Bonfanti 5 Un centravanti con le sue qualità non può fallire la clamorosa occasione avuta al 95’ a un paio di metri dalla porta).

MANCONI 5,5 Come a Piacenza, non riesce a trovare i guizzi che nelle prime tre partite avevano fatto decollare l’attacco del Modena. Lotta su tutto il fronte di attacco ma non riesce ad incidere in modo decisivo.

STRIZZOLO 5 Poco movimento senza palla e pochi palloni toccati, anche perchè dalle sue parti non è che ne arrivino tanti. Comunque non dà mai la sensazione di pericolosità. (12’ st Abiuso 6 Un paio di colpi di testa in area avversaria, a tempo scaduto spizza il pallone che Bonfanti manda alle stelle).

Alessandro Bedoni

Continua a leggere tutte le notizie di sport su