Pantera rimandata all’esame. Ma il vero crollo è solo nel finale

La Lucchese torna sconfitta dalla trasferta di Cesena, dove la capolista ha dimostrato un divario tecnico troppo alto. Gorgone deve valutare l'entità dell'infortunio di Tiritiello, in vista della prossima partita contro la Vis Pesaro.

20 novembre 2023
Pantera rimandata all’esame. Ma il vero crollo è solo nel finale

Pantera rimandata all’esame. Ma il vero crollo è solo nel finale

Non riesce l’impresa alla Lucchese che torna sconfitta dalla trasferta di Cesena. Scontro contro la capolista per la Lucchese che si presenta a questo appuntamento dal sapore storico reduce dal successo casalingo nel posticipo contro la Virtus Entella di lunedì.

Gorgone manda in campo una formazione ben coperta a centrocampo. Difesa a tre con Sabbione, Tiritiello e Benassai; linea mediana ben rinforzata con Qurini, Tumbarello, Gucher, Cangianiello e De Maria. In avanti Magnaghi e Russo, autore del gol del successo lunedì scorso a tre minuti dalla fine. Unici assenti, gli infortunati Fedato e Visconti.

I bianconeri, che hanno battuto anche loro giovedì scorso la Virtus Entella, partono molto bene e, al 6’, con Shpendi, si presentano a tu per tu con Chiorra, ma il centravanti calcia addosso al portiere rossonero. Ancora pericolosi gli uomini di Toscano che, con Prestia, al 17’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, provano a segnare il gol del vantaggio: ma il colpo di testa termina di poco a lato.

La Lucchese prova a farsi vedere al 21’ con una punizione di Russo che mette la palla al centro, ma non trova compagni di squadra pronti alla deviazione vincente. Bella occasione al 32’ con Gucher che mette la palla al centro: arriva Magnaghi che, di testa, anticipa Pieraccini e prova a mette la palla alle spalle di Pisseri, ma la sfera termina di pochissimo alta sopra la traversa. Il primo tempo si conclude con il Cesena nella metà campo rossonera e la Lucchese che cerca di chiudere bene gli spazi senza concedere niente con la coppia Tiritiello-Benassai che ha saputo tenere sotto controllo fin qui Shpendi, rientrato in anticipo dall’impegno in Nazionale.

Nella ripresa Gorgone non cambia niente e manda in campo i soliti undici. E’ il Cesena che parte di nuovo aggressivo con Adamo che non arriva, al 1’, sul secondo palo per appoggiare in rete la palla. Al 5’ arriva una tegola per la Lucchese, costretta a fare a meno di Tiritiello che esce dal campo accompagnato dai sanitari per un problema alla coscia destra. Al 10’ Gucher prova la conclusione direttamente su punizione, ma è centrale.

Il Cesena inizia a schiacciare la Pantera nella propria area e batte tre corner consecutivi. Al 17’ Chiorra devia d’istinto una conclusione di Prestia: la respinta viene prolungata di testa da Merletti, ma la palla arriva ad Adamo che crossa di nuovo al centro, dove Pieraccini mette a segno di esterno destro il suo primo gol tra i professionisti. La Lucchese prova a cercare il pareggio, ma i romagnoli non concede niente. I ragazzi di Gorgone vanno vicini all’1 a 1 con Russo al 27’, ma il suo rasoterra termina di pochissimo a lato. Al 37’ la Lucchese protesta per un contatto in area di rigore, dove De Maria termina a terra, ma il direttore di gara lascia proseguire. Ma sono i romagnoli che, al 42’, raddoppiano con Shpendi che, ben servito riesce a battere nuovamente Chiorra. E, in pieno recupero, l’albanese segna la sua doppietta di giornata, regalando così il successo largo alla sua formazione. Fino alla fine i bianconeri gestiscono bene il vantaggio e la Lucchese rimedia questa battuta d’arrestosul campo della capolista.

Troppo alto il divario tecnico tra le due formazioni, anche se gli uomini di Toscano non hanno costruito grandi occasioni da gol, ma hanno saputo sfruttare al meglio quelle capitate, anche se, nella parte finale, gli uomini di Toscano si sono chiusi bene nella propria metà campo. Adesso per Gorgone ci sarà da valutare attentamente l’entità dell’infortunio di Tiritiello, con la speranza che il capitano possa tornare presto in campo, perché, sabato, al "Porta Elisa", alle 16.15, arriverà la Vis Pesaro che giocherà questa sera in casa contro la Torres.

R. L.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su