Portuali nel segno del 10. Mascambruni trascinatore

Scontro d’alta classifica contro il Moie, il trequartista segna e fa un assist. Esulta mister Ceccarelli: i Dockers mantengono salda la vetta del girone.

19 novembre 2023
Portuali nel segno del 10. Mascambruni trascinatore

Portuali nel segno del 10. Mascambruni trascinatore

PORTUALI DORICA

2

MOIE VALLESINA

0

PORTUALI DORICA: Tavoni, Ragni (17’ st Giampaoletti), Tonini, Candolfi, Savini, Santoni, De Marco (43’ st Forabosco), Mat. Sassaroli, Pascali (27’ st Piermattei), Mascambruni (19’ st Rinaldi), Lazzarini (37’ st Sbrolla). All. Ceccarelli.

MOIE VALLESINA: Anconetani, Canulli, Cameruccio, Carboni, Balducci (27’ st Gregorini), Marini, Mar. Sassaroli, Mosca, Rossetti, Giunchetti (39’ st Pandolfi), Paolucci (18’ st Costantini). All. Rossi.

Arbitro: Mancini di Macerata.

Reti: 10’ Mascambruni, 10’ st De Marco.

di Giacomo Giampieri

Il talento del "10" al minuto 10 del primo e secondo tempo. In un caso con un gol capolavoro, neanche a dirlo, di mancino. Nell’altro con un assist geniale. Mascambruni illumina e i Portuali Dorica superano 2-0 l’ottimo Moie Vallesina, sempre in partita, al Giuliani di Torrette. Un successo pesante che permette ai Dockers di mantenere saldamente la vetta della Promozione girone A, a più tre dal Sant’Orso. Era il big match di giornata e non ha deluso le aspettative. Al primo guizzo, i ragazzi di Ceccarelli passano con Mascambruni che si gira in un fazzoletto da posizione defilata e, a mezza altezza, disegna la parabola sul palo lontano. La risposta della banda di Rossi è tempestiva: al 12’ Rossetti centra un palo clamoroso. Poi, sul finale di frazione, lo stesso Rossetti sponda per Giunchetti che manda alto col mancino. Nella ripresa ancora tanto Moie con Giunchetti e Marini. Dunque ‘Masca’ pesca il lancio millimetrico per De Marco che a tu per tu con Anconetani raddoppia (sesto centro in campionato). Sul 2-0 il forcing si fa veemente e Tavoni sale in cattedra su Costantini e Marini. Nel finale i Portuali non riescono ad arrotondare con Sbrolla. Ma basta e avanza per restare al vertice.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su