Prato, basta alibi: reagire. Ci sono punti d’oro in palio

Alle 14,30 lo scontro diretto nella tana del San Giuliano, appaiato a 12 punti. Il tecnico Novelli: "I tifosi hanno ragione. Non accetto prestazioni senz’anima".

19 novembre 2023
Prato, basta alibi: reagire. Ci sono punti d’oro in palio

Prato, basta alibi: reagire. Ci sono punti d’oro in palio

Vincere per allontanarsi dalla zona play out e provare a placare le contestazioni dei tifosi e di buona parte della città. Oggi alle 14.30 il Prato andrà a far visita al San Giuliano City per dimenticare in fretta i tre schiaffoni incassati nel derby contro la Pistoiese. La sfida, guardando la classifica del girone D di serie D, è un autentico scontro diretto in chiave salvezza, visto che le due squadre sono appaiate a quota 12 punti, e si svolgerà a porte chiuse allo stadio Guazzelli di Riozzo per la squalifica del campo a causa delle intemperanze del tifo lombardo al termine della sfida con l’Imolese. I lombardi hanno iniziato malissimo questa stagione ma ultimamente hanno ottenuto risultati importanti e stanno provando a risalire la china. I biancazzurri, al contrario, nelle ultime 5 partite hanno racimolato soltanto due pareggi e nell’ultima partita sono incappati nella peggior prestazione degli ultimi mesi.

"I tifosi hanno ragione a contestare. Prestazioni come quella di mercoledì scorso, senz’anima, senza cuore e senza cervello, non le accetto. Dobbiamo assumerci le nostre responsabilità e confido che la squadra reagisca e dimostri sul campo quel che c’è da dimostrare – commenta Raffaele Novelli, allenatore del Prato, alla vigilia della partenza per Milano -. Ci vuole fame e ambizione. Ma bisogna anche avere la lucidità, nei momenti di difficoltà, di continuare a pensare da squadra e di mettere in pratica quel che prepariamo durante la settimana. Non ci sono più alibi, non ci sono scuse. Testa bassa e lavorare". Per quanto riguarda la formazione, assenti come al solito gli infortunati Monticone e Gori. Anche Lambiase non sembra al top. In questi giorni Novelli ha provato qualche cambio tattico, quindi potrebbe optare per il 4-2-3-1. Balducci in porta. In difesa Vitale (o Stickler) e Casucci sulle corsie laterali, con Angeli e De Pace coppia centrale. In mediana Gemignani e uno fra Trovade e Cela. Marangon dal primo minuto assieme ad Addiego Mobilio e Lambiase, dietro all’unica punta che potrebbe essere D’Agostino o Tedesco.

Con la squadra laniera in settimana si è allenato anche il giovane (classe 2005) Edoardo Cecchi, centrocampista della Primavera dell’Empoli, originario di Prato e fresco di rescissione del contratto con il Portici in serie D. Dal 1 dicembre la società potrebbe tesserarlo per colmare un’evidente lacuna di quote in mezzo al campo. Il San Giuliano City dovrebbe schierare nel suo 4-3-3 Manfrin in porta; Vassallo, Briski, Bruzzone, Solerio in difesa; Atzeni, Guerrini, Salzano in mediana; Qeros, Cogliati, Deiana sul fronte offensivo.

L. M.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su