Prima Categoria, nell’anticipo col Sala Bolognese. La Centese allunga

12 novembre 2023

Centese spietata anche nell’anticipo di campionato. Ieri pomeriggio i biancocelesti hanno espugnato di misura Sala Bolognese, ma non si creda sia stata una passeggiata: il primo tempo è stato tatticamente bloccato, senza vere occasioni da una parte e dall’altra; in avvio di ripresa, al 5’, Sassu trova il gol vincente con un tiro appena dentro l’area. La formazione guidata da "Briegel" Govoni poteva arrotondare con Pirreca e Finessi, che non sono riusciti a raddoppiare. "Sono tre punti meritati e sudati – commenta il direttore sportivo Lorenzo Malaguti – contro un avversario che ci ha reso la vita difficile e si è rivelato tosto, unito al fatto che si è giocato sul sintetico, su un campo di ridotte dimensioni, che non aiuta chi deve sviluppare gioco ma chi si difende". Si attende notizie positive dallo scontro diretto tra Galeazza e Persiceto? "Se il Galeazza riuscisse nell’impresa di fermare il Persiceto non mi dispiacerebbe, ciò non toglie che sono contento del rendimento della mia squadra". La Centese infatti consolida il primato in classifica e può concedersi il lusso di attendere i risultati delle concorrenti per la vittoria finale. Una di queste, la modenese Ravarino, farà visita al Gallo che vuole riscattare il poker al passivo rimediato a Sant’Antonio dal Fly. Poi tanti derby, come quello dell’Alto Ferrarese a Bondeno, dove i matildei se la vedranno con il Pontelagoscuro, piombato in una crisi sorprendente e scivolato a metà classifica, nel mar dell’anonimato. Turno agevole per la X Martiri, con il Nonantola fanalino di coda a Porotto. C’è poi il derby del fiume Reno a San Biagio, con l’Argentana che spero di fare bottino pieno con il Molinella, mentre i "cugini" del Santa Maria Codifiume cercano punti con Copparo nella sfida delle matricole. Infine ricordiamo che a Poggio Renatico è di scena il Fly Sant’Antonio.

f. v.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su