Promozione. Melandri, gol e qualità. Comacchiese in risalita

14 novembre 2023
Melandri, gol e qualità. Comacchiese in risalita

Melandri, gol e qualità. Comacchiese in risalita

Il derby al "Merighi" di Casumaro non ha avuto ripercussioni per il Mesola, dal momento che le dirette concorrenti per la vittoria finale, Solarolo e Osteria Grande, hanno diviso la posta, così come i castellani. Un 2-2 finale che non lascia rimpianti: "Per come si era messa, con i rossoblù in vantaggio per 2-1 a tre minuti dal termine, va bene così – commenta il presidente Massimo Modena – E’ un buon punto, raccolto fuori casa contro un Casumaro che ci ha reso la vita difficile. In testa non è cambiato niente, questo dà fiducia". I rossoblù sono stati costretti a dividere la posta in casa per un infortunio difensivo nei minuti di recupero con i bolognesi dell’Msp Calcio, quando già pregustavano i tre punti. Non ha fallito invece la Comacchiese, che ha vinto al ’Raibosola’ 3-2 contro la Valsanterno. "Si è dimostrata una formazione ostica – dice Mauro Bresciani, l’allenatore – Siamo andati sotto, ma siamo stati in grado di ribaltare il risultato con una reazione a suon di gol. Abbiamo sofferto un po’ nel finale per una disattenzione difensiva". La classifica comincia a sorridere. "Abbiamo un potenziale da prime posizioni, siamo un po’ indietro rispetto al ruolino di marcia, ma ci stiamo avvicinando". Ha vinto e convinto la Portuense, che ha rifilato un sonante tris all’Atletico Castenaso, la quarta forza del campionato. Prestazione sopra le righe di Melandri (nella foto), autore di una doppietta e un assist, questa volta però c’è stato un salto di qualità anche dal resto della squadra. "E’ stata la classica partita perfetta – commenta soddisfatto Paolo Mariani, l’allenatore – tre gol fatti, tre punti, zero gol subiti e prestazione importante contro una squadra importante". Per la Portuense è cominciata una fase nuova? "Andiamoci piano, si ragiona partita per partita, poi a fine girone d’andata cominceremo a fare qualche pensiero diverso. Mi conforta che stiamo crescendo: a Monte San Pietro meritavamo i tre punti e siamo stati scippati dall’arbitro, mercoledì in coppa il passaggio del turno rimontando tre gol e adesso con il Castenaso".

Franco Vanini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su