Ravenna, non dare nulla per scontato: "Sabbatani vero bomber d’area"

Oggi alle 14.30 arriva il Mezzolara, reduce da cinque ko consecutivi. Gadda però non si fida

19 novembre 2023
Ravenna, non dare nulla per scontato: "Sabbatani vero bomber d’area"

Ravenna, non dare nulla per scontato: "Sabbatani vero bomber d’area"

Cinque sconfitte consecutive, un solo punto racimolato nelle ultime 8 giornate, e un solo gol segnato nelle ultime 7 gare. Non sono certo credenziali da big, quelle con cui il Mezzolara scende oggi al ‘Benelli’ (fischio d’inizio alle 14.30, arbitro Matina di Palermo, biglietti da 10 a 30 euro, diretta su youtube a 2,99€) per affrontare il Ravenna capolista. L’undici di mister Gadda si è ripreso la vetta, sconfiggendo il Carpi, e l’ha conservata, domenica scorsa, col blitz di San Mauro Pascoli. Ora, sulla carta, si va sul morbido, anche se mister Gadda si fida pochissimo: "Non credo che la mia squadra correrà il rischio di sottovalutare l’avversario. È vero che il Mezzolara non sta attraversando un gran momento, ma, a parte lo 0-4 di domenica scorsa col Carpi, nelle precedenti sconfitte ha sempre perso di misura ed è sempre rimasto in partita. Per noi si tratta comunque di un appuntamento importantissimo". Considerando fattore campo, classifica e condizione delle due squadre, è probabile che gli ospiti si proporranno con un format ‘chiuso’: "Invece li ho visti al video, e devo dire che si presentato anche in maniera aggressiva. È chiaro che saremo chiamati comunque ad una partita di grande lucidità mentale, senza doverci preoccupare del divario in classifica".

Il tecnico giallorosso dovrà rinunciare al difensore centrale Magnanini (squalificato per 3 turni) e all’attaccante Pavesi (15 giorni di stop per un problema muscolare). Cambia qualcosa nel reparto arretrato. Gobbo (2004) è il sostituto naturale di Magnanini, e torna in difesa dopo aver giocato titolare contro Pistoiese, San Marino e Aglianese. Sull’esterno destro rientra Mancini (2004), con Agnelli che si sposta al centro, mentre Spezzano scala in panchina. In avanti, Sabbatani ("Il vero attaccante da area di rigore, quello che vede di più la porta") si è meritato la maglia da titolare, ma, nella manica di mister Gadda, c’è anche Varriale, senza dimenticare il baby Vinci. Se Gadda teme il Mezzolara, anche il questore non è da meno. Per la sfida odierna, le prescrizioni applicate sono quelle di un match ad alto rischio, come se al Benelli si presentasse il Cesena o la Spal. Con la differenza che il Mezzolara non ha tifosi al seguito, e il settore ospiti resterà chiuso. Dalle 11.30 alle 17.45 il quartiere Stadio sarà praticamente offlimits, con divieti di sosta, divieti di transito e divieti di somministrazione di bevande alcoliche per tutta la ‘zona rossa’ allargata. Per i bookmaker non c’è ovviamente partita. La miglior quota per vittoria della capolista è appena 1,27. Già solo il pareggio sale a 5, mentre il colpo corsaro del Mezzolara arriva fino a 8,55. La probabile formazione (5-3-2): Cordaro;Mancini, Agnelli, Esposito, Gobbo, Marino; Campagna, Nappello, Rrapaj; Sabbatani, Tirelli.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su