Real Forte in Umbria. C’è cauto ottimismo. Buglio vuole i punti

Il Real Forte Querceta parte per la trasferta di Orvieto alla ricerca di punti e fiducia. L'allenatore Buglio II ha lavorato bene in settimana per affinare gli aspetti tattici. La formazione dovrebbe essere 3-5-2 con Podestà che può svariare in tutte le zone del campo. L'atteggiamento è fondamentale per una gara importante.

12 novembre 2023
C’è cauto ottimismo. Buglio vuole i punti

C’è cauto ottimismo. Buglio vuole i punti

L’ultimo risultato positivo risale a metà ottobre. Tanto, troppo tempo per un Real Forte Querceta alla ricerca di punti e fiducia nell’insidiosa trasferta di Orvieto. L’era Buglio II non è iniziata bene (tre partite, tre sconfitte) ma, dopo la confortante prestazione con la Pianese, in casa Real si respira cauto ottimismo. "Abbiamo lavorato bene in settimana – commenta il tecnico dei versiliesi – abbiamo avuto tempo per affinare qualcosa a livello tattico. Lo ripeto ogni giorno ai miei ragazzi, non guardiamo la classifica ma cerchiamo di migliorare quegli aspetti che finora non hanno funzionato. il tempo ci darà ragione".

Per la prima trasferta in terra umbra, la squadra è partita ieri pomeriggio e ha passato una notte in ritiro. "Ringrazio la società – continua Buglio – è un segnale forte che manda a tutti: il Real Forte Querceta vuole salvarsi a tutti i costi". Poche le indicazioni della vigilia: Buglio sembra intenzionato a proseguire con il 3-5-2 visto domenica scorsa: terzetto difensivo scontato, con Vietina confermato come perno centrale. Negli altri reparti, il tecnico scioglierà i ballottaggi solo a poche ore dall’inizio della gara: Apolloni contende una maglia da titolare a Gabrielli mentre davanti l’unico sicuro del posto è Scarpa, reduce dai due grandi gol contro la Pianese. Chi accanto a lui? "Podestà in quella posizione del campo ha totale libertà – spiega Buglio – può svariare in tutte le zone del campo e da lui mi aspetto un salto di qualità. Sto valutando anche l’ipotesi di schierare Pegollo dal primo minuto, vediamo". C’è anche l’ipotesi di vederli tutti e tre in campo dall’inizio, con Podestà dirottato a tutta fascia. "Ma a prescindere da chi scenderà in campo – conclude Buglio – quello che non dobbiamo sbagliare è l’atteggiamento. È una gara importante per noi".

Probabile formazione (3-5-2): Gatti, Tognarelli, Vietina, Maccabruni; Bertipagani, Michelucci, Pecchia, Apolloni (Gabrielli), Purro; Scarpa, Podestà (Pegollo).

Michele Nardini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su