Seravezza carico a mille. Ma col Figline è gara dura

I verdazzurri vogliono sfruttare il fattore casa, mentre Pianese-Livorno è rinviata

1 novembre 2023
Seravezza carico a mille. Ma col Figline è gara dura

Seravezza carico a mille. Ma col Figline è gara dura

La 9ª giornata del girone E tosco-umbro della Serie D mette il lanciatissimo Seravezza Pozzi secondo della classe di fronte alla neopromossa Figline: i valdarnesi sono avversari da prender con le molle... ma i versiliesi sono la squadra più in forma del momento insieme alla capolista Pianese (che in classifica precede di 3 punti i verdazzurri). Proprio la Pianese non giocherà oggi poiché il big-match contro il Livorno terzo è stato rinviato a mercoledì 15 novembre. Dunque la squadra di Christian Amoroso oggi vuole approfittare sia del fattore casalingo sia del fatto che appunto Pianese e Livorno non giocheranno per fare un balzo ulteriore in avanti in classifica... e poi chi gli è davanti in classifica e chi gli è subito dietro lascerà inevitabilmente punti in questo turno infrasettimanale che per amiatini e labronici slitta in avanti di due settimane.

Oggi alle 14.30 al “Buon Riposo“ Seravezza-Figline sarà arbitrata da Stefano Striamo della sezione di Salerno, coadiuvato dagli assistenti di linea Luca Zanin di Vicenza e Federico Luccisano di Taurianova. A livello di scelte di formazione Amoroso potrebbe anche optare per diversi cambiamenti rispetto a domenica quando i suoi hanno espugnato 1-0 Livorno grazie al gol-partita del ritrovato bomber Benedetti. Alcuni elementi reduci da problemi come appunto Benedetti e Putzolu potrebbero essere “gestiti“ con ancora un minutaggio parziale. Dovrebbe tornare, al posto di uno dei due, nell’undici iniziale Mugelli. Poi possibile “rimescolamento“ nella formazione titolare anti-Figline pure nel parco quote, facendo tirare un po’ il fiato a chi sinora le ha giocate in pratica tutte come il 2004 Salerno ed il 2005 Brugognone. Nel caso al loro posto sarebbero pronti il terzino 2005 Bonafede e il forte esterno d’attacco 2004 Loporcaro. Al centro della difesa invece potrebbe toccare a Lopez Petruzzi nella “rotazione“ con Mannucci.

Probabile formazione (4-2-3-1): 1 Lagomarsini; 2 Salerno (2004, 24 Bonafede 2005), 20 Lopez Petruzzi (28 Mannucci), 30 Coly (2003), 8 Ivani (2004); 21 Bedini, 4 Granaiola; 7 Brugognone (2005, 16 Loporcaro 2004), 5 Putzolu (9 Benedetti), 10 Camarlinghi; 11 Mugelli.

Simone Ferro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su